ADM, Gioco responsabile, 18+ Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Può causare dipendenza.

Affiliazione Betflag: guadagnare promuovendo bookmaker e casinò online

Betflag betting exchange

L’affiliazione Betflag può realmente rappresentare una svolta per gli editori alla ricerca di opportunità di remunerazione per il proprio sito? La domanda è del tutto legittima alla luce della grande considerazione che questa piattaforma può vantare tra gli appassionati di betting e gambling italiani.

Betflag è infatti uno degli operatori in ascesa nel nostro Paese. A testimoniarlo sono le statistiche relative ai casino online in Italia relative al mese di luglio. Dall’analisi in questione si evince che se Lottomatica, Sisal e Pokerstars formano il podio delle piattaforme operanti sul web all’interno dei confini nazionali, proprio Betflag sta facendo registrare una crescita sempre più accelerata.

Betflag, infatti, si trova ora in nona posizione, con una quota di mercato prossime al 5%. Nel corso del solo ultimo mese, inoltre, ha messo a segno una crescita nell’ordine del 6%, facendo capire come ben presto potrebbe scalare ulteriori posizioni in questa particolare graduatoria. Proprio alla luce di questi dati, quindi, possiamo affermare che l’affiliazione Betflag può rivelarsi un vero e proprio valore aggiunto per coloro che intendono finalmente vedere premiati i propri sforzi per presentare un sito di livello.

A proposito di Betflag

Prima di andare avanti nella nostra disamina, occorre accennare alla storia di Betflag, per capirne meglio i contorni. Il sito di scommesse e giochi online è stato lanciato sul mercato tricolore nel corso del 2012. A vararlo un gruppo di imprenditori italiani che già dall’inizio del millennio avevano saputo segnalarsi per la capacità di aggregare scommettitori italiani sul web.

Sin dalla sua nascita, l’azienda ha potuto fare leva sulla reputazione consegnatale dal rilascio di una licenza da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), con il numero 15007. Ciò significa che Betflag deve rispondere per filo e per segno alle leggi che in Italia regolano il settore dei giochi a distanza. Chi non fa è passibile del ritiro di un permesso che, per inciso, costa molto.

Tra gli standard che l’operatore deve curare, occorre soprattutto ricordare quelli relativi alla sicurezza. In particolare, Betflag deve assicurare:

  • la massima protezione del denaro depositato dalla clientela. Per farlo deve separare i conti aziendali da quelli di gioco, depositando il denaro in banche diverse;
  • quella dei dati rilasciati in fase di registrazione dagli utenti. Il modo individuato è quello relativo all’utilizzazione di tecnologie di ultima generazione, a partire da quelle che criptano i dati.

Se il tema della sicurezza è fondamentale, Betflag è però in grado di aggiungere altre frecce al suo arco, le stesse che ne stanno favorendo l’ascesa, ovvero:

  • palinsesti di giochi profondi e variegati, con migliaia di software forniti dai migliori provider attualmente operanti a livello internazionale;
  • quote tra le più elevate disponibili sulle scommesse sportive, con un gran numero di discipline ed eventi su cui gli scommettitori possono trovare pane per i loro denti;
  • grande serietà nell’elaborazione dei pagamenti, che possono essere espletati con metodi come bonifici bancari, carte di credito e debito e wallet digitali;
  • servizi estremamente performanti, a partire da quello di assistenza ai clienti, condotto da operatori e competenti e professionali;
  • bonus in grado di soddisfare i giocatori più attratti dalle promozioni.

Grazie a questa proposta, l’operatore italiano sta esercitando una forza di attrazione crescente nei confronti di un mercato, quello del betting e del gaming italiano, che proprio sul web sta dando vita ad una evoluzione degna di nota.

Cresce il gioco d’azzardo online in Italia

Nel corso degli ultimi anni, il settore del gioco d’azzardo ha fatto registrare un importante evento, in Italia. Stiamo parlando dello storico sorpasso operato dalle puntate online rispetto a quelle che avvengono invece nelle strutture fisiche disseminate lungo la penisola.

Un sorpasso il quale è stato favorito dalle nuove esigenze sanitarie indotte dalla pandemia di Covid, spingendo molti giocatori a condurre la loro attività tramite dispositivi elettronici, sfruttando le connessioni al web. Ne è derivata quindi una maggiore necessità da parte di casino e operatori di betting online di far conoscere la propria attività agli internauti. Una necessità la quale ha ulteriormente aumentato le entrate disponibili per chi ha un sito di qualità dedicato a tematiche collegate al gaming.

Proprio il gioco d’azzardo è del resto ormai da tempo uno dei settori trainanti per l’advertising online. Un trend il quale sta caratterizzando anche il marketing di affiliazione, ovvero la strategia commerciale che si sta sempre più affermando a livello globale, sospinta anche e soprattutto dalla delusione degli editori per una situazione creata dal controllo sempre più soffocante delle grandi aziende tecnologiche sul mercato pubblicitario digitale.

Cos’è l’affiliation marketing

Per affiliation marketing si intende quella modalità commerciale che provvede a instaurare una triangolazione, alla quale prendono parte:

  1. l’editore di un sito il quale mette a disposizione il suo portale per ospitare inserzioni pubblicitarie;
  2. l’azienda che necessita di dare adeguato risalto ad un prodotto o ad un servizio;
  3. il network di affiliazione, il quale funge da tramite tra le due controparti precedenti.

In pratica, ognuna delle parti coinvolte ha il suo vantaggio: l’azienda che propone l’affiliazione è in grado aumentare la propria platea pagando solo per le inserzioni che conducono ad un’azione richiesta (di solito l’acquisto di quanto prospettato o la registrazione alla propria piattaforma da parte del cliente), il network il quale prende quanto concordato dalla prima e ne gira una parte all’editore.

Proprio il fatto che si tratti della classica formula win-win, in cui tutti vincono, sta fornendo il propellente ideale per la grande crescita di questa formula commerciale. Per poterla sfruttare appieno, però, occorre che ad essere pubblicizzati siano i grandi brand. A partire proprio da Betflag.

Network marketing e Betflag: un binomio di successo

Come abbiamo visto, quindi Betflag è un marchio ormai lanciato verso le prime posizioni della graduatoria riservata alle aziende che propongono scommesse e giochi a distanza. Una crescita che promette di proseguire anche nel corso dei prossimi anni, confidando non solo sul livello della proposta rivolta al pubblico degli appassionati, ma anche su una tendenza che sembra ormai inesorabile, lo spostamento del gaming sul web.

Uno spostamento ormai inesorabile e tale da prefigurare una situazione di grande vantaggio per chi si dimostri in grado di stringere rapporti commerciali con le azienda del settore. A detta di molti esperti, proprio in conseguenza di questo trend il settore è in grado di rappresentare una vera e propria garanzia per chi ha necessità di monetizzare i propri contenuti.

Una garanzia tale da poter scattare soltanto nel caso in cui si riesca ad acquisire una posizione se non paritaria, almeno non eccessivamente squilibrata a proprio sfavore da parte dei publisher interessati. L’affiliation marketing è effettivamente la formula giusta per riuscirci, ma al tempo stesso può rivelarsi realmente proficuo soltanto nel caso in cui le affiliazioni riguardino aziende non solo di livello, ma riconosciute come tali dal grande pubblico.

Detto in parole ancora più semplici, il marketing di affiliazione necessita di controparti forti. I consumatori sanno benissimo che solitamente un marchio forte è tale in quanto è in grado di assicurare caratteristiche che molti altri non hanno. Optare per un network di affiliazione che non è in grado di assicurare controparti di questo genere è decisamente un controsenso. La formula è in grado di garantire grandi vantaggi i quali vengono però successivamente limitati dalla mancata risposta della platea potenzialmente interessata.

La pratica trasposizione di quanto abbiamo detto sinora è in definitiva molto semplice: occorre riuscire a individuare un network di affiliazione il quale vanti rapporti con marchi come Betflag, se si vuole realmente crescere in termini di monetizzazione dei contenuti. Tra le piattaforme che sono in grado di farlo, un nome che sta emergendo con sempre maggiore forza è rappresentato da Imperial Deal, ormai considerato un soggetto di rilievo dell’affiliation marketing. Andiamo quindi a conoscerlo più da vicino.

Imperial Deal, network di affiliazione scommesse e casinò online
Imperial Deal, network di affiliazione scommesse e casinò online

Imperial Deal: il network di affiliazione gambling più performante

Perché scegliere Imperial Deal? La domanda è assolutamente comprensibile, considerato che tutti i network dedicati al marketing di affiliazione promettono mari e monti. Chiedere all’oste quale sia la qualità del suo vino è del resto un modus operandi assolutamente da scartare, quando si tratta di reperire un servizio del ramo in grado di essere al contempo:

  1. professionale;
  2. in grado di remunerare i propri iscritti;
  3. caratterizzato da rapporti con brand di primo piano.

Se le piattaforme sono in effetti molte, naturalmente è impossibile pensare che tutte siano di pari livello. Diventa quindi fondamentale cercare di individuare quelle che sono in grado di apportare reali vantaggi alla propria utenza. Un novero in cui rientra sicuramente Imperial Deal, un network il quale è ormai considerato un vero e proprio punto di riferimento per gli editori alla caccia di remunerazioni per i propri siti.

Tra le caratteristiche che hanno fornito il propellente per la sua rilevante affermazione, occorre in particolare ricordare la grande capacità di proporre una lunga serie di marchi importanti, tali quindi da garantire affiliazioni realmente produttive. Tra questi marchi spiccano proprio quelli operanti in un settore ormai in grande ascesa, ovvero quello del betting e del gambling, a partire proprio da Betfair.

Stiamo cioè parlando di un comparto che, soprattutto nel nostro Paese, è in una fase di intensa crescita, di cui stanno facendo le spese le ricevitorie e le strutture commerciali fisiche. Per capire meglio il trend in atto basta in effetti ricordare che nel 2020, nel pieno della pandemia di Covid, si è verificato un evento epocale come il sorpasso del gioco digitale su quello tradizionale. I giocatori online sono sempre di più e sono in grado di spendere di più grazie al fatto di poter giocare praticamente in ogni momento della giornata, anche tramite smartphone.

Ne consegue che i network di affiliazione che intrattengono relazioni con il settore hanno molte più probabilità di regalare introiti di un certo rilievo rispetto a chi, al contrario, non li porta in dote. già questo primo fattore dovrebbe far capire l’importanza di iscriversi a Imperial Deal, per riuscire a centrare il proprio obiettivo di partenza.

A questa prima caratteristica di rilievo, la piattaforma è poi in grado di mixarne altre, anch’esse di grande rilievo, a partire dalla proposizione di affiliazioni non inflazionate e commissioni che sono tra le più elevate offerte al momento dal mercato tricolore. Cifre alte solitamente permettono di varcare presto la soglia necessaria per poter riscuotere quanto concordato, ma anche sotto questo particolare aspetto Imperial Deal rappresenta una sorta di isola felice. Il payout, infatti, si attesta ad appena 50 euro mensili, con la possibilità di avere pagamenti settimanali per le realtà in grado di macinare numeri di rilievo.

Non manca poi un supporto professionale e costante. Chi si iscrive al programma non viene mai abbandonato a sé stesso, ma è anzi affiancato da professionisti in grado di prospettare continuamente nuove forme di remunerazione e risolvere ogni possibile problematica che dovesse insorgere. Non per tutte le piattaforme di affiliation marketing è così e proprio la mancanza di orientamento comporta molto spesso la delusione degli editori.

Imperial Deal - Affiliazione Scommesse e Casinò
Imperial Deal – Affiliazione Scommesse e Casinò

Se queste sono le peculiarità che stanno alimentando la scalata di Imperial Deal, ci sono molti altri fattori che possono interessare i publisher del nostro Paese ancora alla ricerca di un network in grado di assicurare affiliazioni realmente performanti. Chi sia intenzionato ad approfondire il discorso può comunque  leggere la recensione che abbiamo dedicato a questa soluzione, in cui abbiamo provato a spiegare i tanti motivi che hanno convinto un gran numero di editori ad adottare la piattaforma. .

L’iscrizione è completamente gratuita e non è necessario alcun requisito.

Ti è piaciuto l'articolo?
[0/5]