260€ 305€ 105€
160€ 100€ + 100% 505€ + 10%

Alejandro Berenguer: possibile rivelazione per il Fantacalcio

Bottadiculo

Un breve focus sul nuovo acquisto del Torino Alejandro Berenguer, rivelazione della scorsa Liga, che a nostro parere potrebbe ripetersi agli ordini di Mihajlovic. Berenguer, classe ’95, arriva dall’Osasuna, squadra di prima divisione spagnola, appena retrocessa in Segunda Division. Nato a Pamplona, Berenguer è un prodotto del vivaio dell’Osasuna, debutta in prima squadra nel settembre del 2014, a soli 17 anni, predestinato.

Nella scorsa stagione il talento spagnolo è andato a segno una sola volta in campionato e una in coppa; ha realizzato in totale 6 assist. Rispetto alla Liga dovrà certamente apprendere la tattica del campionato italiano e confrontarsi con difese più arcigne dove si tende a privilegiare l’aspetto fisico e la compattezza di squadra.

Alejandro Berenguer, Torino
Alejandro Berenguer, Torino

In granata ritroverà il suo ex compagno Sirigu, arrivato all’Osasuna a metà stagione dopo il prestito al Siviglia. La scelta di rifiutare il Napoli (società dichiaratamente molto vicina al calciatore spagnolo) per accasarsi al Torino probabilmente è arrivata grazie anche al portiere italiano, ex compagno di squadra: “ho chiesto referenze a Sirigu, che mi ha parlato molto bene di questo club”. Rispetto al Napoli probabilmente lo spagnolo avrà un minutaggio più ampio, considerato anche l’addio di Josef Martinez (passato in febbraio agli Atlanta United), quello di Iturbe (tornato per fine prestito alla Roma) e i probabili saluti di Maxi Lopez (possibile un suo passaggio al Chievo Verona). Il giovane spagnolo dovrà giocarsi le sue chances da titolare con il connazionale Iaqo Falque e con il serbo Ljaic. Qualche acciacco di troppo del primo e alcune prestazioni non sempre costanti del talento serbo, potrebbero far ritagliare a Berenguer un buon minutaggio nella sua prima stagione italiana.

Intervistato dal giornale la Stampa il giovane spagnolo ha ammesso di ammirare molto il suo connazionale e nuovo compagno di squadra Iago Falque: “in granata mi sono trovato subito a mio agio, il gruppo è unito e i miei compagni molto simpatici. Chi vorrei essere da grande? Diciamo Iago Falque, lui è lo Xavi del Toro.”

Alejandro Berenguer, Torino
Alejandro Berenguer, Torino

Soprannominato il Pullito, il pulcino, 1,75 cm di altezza, può agire indifferentemente come esterno alto d’attacco o laterale basso di difesa. Nasce come ala sinistra ma ricopre tutti i ruoli della trequarti anche se ama partire come esterno sinistro e convergere verso il centro d’attacco. Ha l’aria del bravo ragazzo, un profilo social molto pacato, con foto della famiglia e atteggiamenti per nulla fuori dalle righe; a Torino lui stesso dichiara che prenderà casa insieme alla sorella.

Quella di Berenguer è stata una trattativa importante per gli uomini di Cairo, un’operazione per il club granata, tra clausole e bonus, da 7 milioni di euro; un buon investimento per un interessante prospetto.

Quanto investire al fantacalcio su Berenguer?

Importante per il nostro fantacalcio sarà capire all’interno di quale ruolo la Gazzetta inserirà il calciatore spagnolo. Nella sfortunata stagione nella società di Pamplona, Berenguer ha messo in luce le sue doti da esterno d’attacco. Dribbling, facilità di corsa, rapidità, ne fanno un funambulo che potrebbe essere piuttosto utile all’interno degli schemi d’attacco di Mihajlovic. Consigliato nel caso in cui venisse inserito tra i centrocampisti; cambio passo e velocità nel dribbling potrebbero infatti garantirci una buona stagione in numero di assist e gol. Un po’ meno se inserito nella lista degli attaccanti; in questo caso infatti preferiremo l’acquisto di un attaccante centrale, bomber di razza.

Come maglia momentaneamente ha scelto la numero 21, che apparteneva a Joe Hart, con l’augurio che possa ripetere l’ottima stagione del portiere inglese a Torino. In caso di possibile partenza di Maxi Lopez, numero 11 in rosa, probabilmente lo spagnolo vorrà riprendere l’11 che indossava all’Osasuna.

Send this to a friend