Le basi della compravendita Sorare: consigli e trucchi

Card Sorare - Sadio Mané

Saper acquistare e vendere su Sorare è assolutamente fondamentale per avere successo in questo gioco manageriale online. Stiamo parlando ovviamente della compravendita, che ha delle basi necessarie da conoscere. Infatti affidarsi solo al caso, alla fortuna oppure alle sensazioni del momento, sono tutte opzioni che, a medio – lungo termine, porteranno solo a risultati negativi. Dunque conoscere dei concetti primari e sfruttarli a proprio favore, è un ottimo punto di partenza. In questa guida andremo così a vedere quali sono le basi della compravendita Sorare, dando consigli e suggerimenti.

La compravendita su Sorare

Il primo punto importante da rispettare nella compravendita Sorare è quello di comprare e vendere nel momento giusto. In altre parole bisogna tenere in considerazione la stagionalità della Lega dove gioca il calciatore che a noi interessa. E dunque attenzione, ad esempio, ad effettuare uno scambio tra due giocatori che, solo in quel momento, hanno valore simile, ma appartenenti a leghe differenti, una attiva e l’altra inattiva (la guida completa Sorare).

Card Sorare - Sardar Azmoun
Card Sorare – Sardar Azmoun

Si rischia di fare delle minusvalenze in caso negativo, ma anche portare a casa delle plusvalenze in caso positivo. Il secondo punto è quello di non comprare giocatori che non si conoscono. Anche se si compra un giocatore solo con l’obiettivo di crearsi più avanti un profitto o una plusvalenza, la base resta quella di studiare il campionato (regolamento, formula, soste, playoff, retrocessioni e quant’altro).  Un terzo punto è quello di comprare i giocatori al prezzo minimo e rivenderli a quello massimo.

È troppo banale come concetto? Forse sì, ma non tutti sanno come fare e metterlo in pratica. In nostro soccorso arriva il portale Sorare Data e i suoi grafici, sull’andamento dei prezzi nell’arco dell’anno dei singoli giocatori (almeno sei mesi come periodo di riferimento). Un consiglio che viene dato è quello di comprare sotto al 50/60% del prezzo massimo storico raggiunto e di vendere sopra alla stessa soglia.

Compravendita su Sorare: consigli e trucchi

Il quarto consiglio è quello di stare attenti alle aste notturne create sul sito ufficiale Sorare. Infatti, durante le ore dove più della metà dei manager è a dormire, si possono effettuare delle interessanti offerte nelle aste, con una concorrenza minima rispetto al solito. Ma anche sfruttare le ore serali di venerdì e sabato diventa molto sostanzioso per concludere degli ottimi affari. Un quinto punto è quello di comprare i giocatori infortunati nell’arco massimo di una settimana dal giorno in cui è avvenuto l’incidente.

Aste Sorare
Aste Sorare

Questo è il periodo dove la grande maggioranza dei manager tendono a ‘svendere’ le proprie Card. Accade spesso con le Carte Rare, per infortuni anche non lunghissimi di 2/3 settimane. Un sesto suggerimento che vogliamo dare è quello di comprare giocatori con basso rendimento, ma che avranno un calendario facile in termini di partite agevoli da disputare. Questo infatti può portare a fare degli affari veri e propri, acquistando un calciatore il cui prezzo sta scendendo per via di prestazioni negative, per poi vederlo risalire una volta acquistato grazie a partite positive.

Spesso, questo tipo di ‘processo’, avviene per gli attaccanti (come scegliere i giocatori europei col mercato aperto). Magari senza reti da qualche settimana, ma che poi si sbloccano per effetto di un calendario che li vede giocare contro squadre di medio-basso livello. Quello che si deve fare è andare anche qui su Sorare Data, guardare le statistiche delle ultime cinque  partite (L5) del calciatore e incrociarli col punteggio che solitamente gli attaccanti avversari accumulano contro le prossime avversarie in calendario.