ADM, Gioco responsabile, 18+ Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Può causare dipendenza.
1000€ 100€ 450€

Casinò online, come aprirne uno

Sisal Casinò

Negli ultimi anni, complice la pandemia, è cresciuta l’adesione delle persone nei confronti dei casinò online. Le continue restrizioni che abbiamo vissuto hanno portato ad accantonare, seppur in maniera parziale, il gioco fisico, a favore di quello digitale. Ricordiamoci che il settore del gioco è uno dei più redditizi nel Bel Paese, complice proprio la costante crescita del settore online. Un esempio può essere il caso della regione Campania degli scorsi anni: nel 2011 i numeri già dimostravano un trend di crescita, con il paese posizionato alla prima posizione per il volume d’affari sul gioco. La sua spesa complessiva si aggirava intorno ai 79,9 miliardi di euro. Una cifra mostruosa se si pensa che poi questa è andata sempre ad aumentare, arrivando nel 2015 a 88,2 miliardi. Numeri che sono destinati ad aumentare in maniera esponenziale grazie all’apporto del settore online, portando alla domanda: come si apre un casinò online?

Prima di rispondere alla domanda, è utile soffermarsi su cos’è un casinò online. Viene da sé ipotizzare che non è altro che una piattaforma digitale sulla quale vengono proposti i giochi presenti nei tantissimi edifici adibiti a sale da gioco. Insomma, se ad esempio nelle sale reali troviamo giochi come blackjack, slot machine e roulette, queste verranno riproposte anche sotto forma digitale, con giochi sviluppati da case produttrici specializzate. Inoltre sui vari motori di ricerca è possibile trovare ricche liste di casinò online, come sul sito di Time2play, considerati tra i migliori in circolazione e che offrono una vasta gamma di giochi. Quindi qual è la differenza tra la componente online e fisica? Certamente la prima ha una maggiore accessibilità, quindi in qualsiasi posto ci troviamo e in qualsiasi momento possiamo usufruire dei suoi contenuti.

Casinò online, come aprirne uno

Una volta chiarito cos’è un casinò online, passiamo col capire come poterne aprire uno. Ovviamente trovandoci nel mondo digitale, è chiaro che bisogna possedere un sito web. Una volta fatto ciò è giusto informarsi a quale compagnia di software rivolgersi e capire se questa può operare in Italia e le licenze a disposizione. Infatti chi è intenzionato ad aprire un casinò online deve ottenere la licenza ADM (una volta chiamata AAMS), acronimo di Agenzia delle Dogane dei Monopoli. Questa è molto importante perché regola in Italia il settore del gioco, analizzando l’operando dei vari casinò sparsi per il nostro paese.

Vi sono una serie di modi per poterne aprire uno:

  1. Diventare sub-licenziatorio di una società che già si trova nel mondo dei giochi online. Il tutto risulta favorevole in quanto le spese da poter affrontare risultano sostenibili e la società vi assicurerà un guadagno pari al 25-30%.
  2. Aprire una propria società e richiedere la licenza ADM citata in precedenza. Un iter lungo e che richiedere inizialmente un investimento di circa 15 mila euro, oltre alla necessità di avere almeno 20 giocatori al mese.

Nel caso in cui si decide di mettersi in proprio, non bisogna sottovalutare le spese per i software: la creazione del sito, la campagna di marketing e la lista di giochi d’azzardo che si decide di inserire, fanno si che aumenti il costo del mantenimento del proprio casinò online. Non passa in sordina nemmeno il discorso sicurezza, con spese che riguardano anche la componente hardware e sistemi di pagamento e archiviazione dati.

💰 BONUS SENZA DEPOSITO 💰
SNAI

5€

SENZA DEPOSITO

VERIFICA
Betnero

10€

SENZA DEPOSITO

VERIFICA
Vincitù

250€

SENZA DEPOSITO

VERIFICA
Betfair

25€

GRATIS CASINÒ

VERIFICA
888sport

20€

GRATIS CASINÒ

VERIFICA

TUTTI I BONUS SENZA DEPOSITO