Consigli Asta Fantacalcio: i Giocatori da Comprare Ruolo per Ruolo

Luciano Spalletti, Inter
Bonus Benvenuto GoldBet

Nella nostra guida all’asta del Fantacalcio troverai tutte le dritte per costruire una squadra equilibrata e vincente: i portieri più affidabili, i difensori che possono ottenere i migliori bonus, i centrocampisti con le medie voto più alte, i bomber che potrebbero essere i prolifici del campionato di Serie A 2017/2018 e poi assistman, rigoristi, tiratori di punizioni, conferme e possibili scommesse. 

La guida all’asta del Fantacalcio

Cari amici appassionati di Fantacalcio, è arrivato il momento più atteso e forse più bello della stagione, quello dell’asta iniziale, che permette di mettere le basi per un’annata di successi e ricchi premi nelle varie leghe.

È stato fino ad ora un mercato scoppiettante, soprattutto grazie al Milan che ha investito cifre mostruose stravolgendo il proprio organico e diventando di conseguenza terreno di caccia per tutti i fantallenatori, che probabilmente si lanceranno sui gioielli rossoneri per allestire una rosa di tutto rispetto.

Asta Fantacalcio Serie A 2017-2018

Ma veniamo al dettaglio, ruolo per ruolo, di tutti i possibili protagonisti e delle potenziali sorprese a prezzi bassi, le scelte che spesso rappresentano il valore aggiunto per ottenere risultati importanti.

Giocatori da comprare all’asta: i Portieri

Scegliere un portiere non è mai una scelta banale, perché i pochi gol subiti o i rigori parati possono essere decisivi in una fantasfida, se non addirittura in un torneo caratterizzato da enorme equilibrio. Per questa stagione potrebbe essere penalizzante puntare sulla difesa bianconera priva di Bonucci, mentre diventa molto interessante quella rossonera. Veniamo ora ai nomi più accattivanti.

Gianluigi Donnarumma, Milan
Gianluigi Donnarumma, Milan

Donnarumma: il tira e molla sul rinnovo contrattuale ha creato forti tensioni tra la tifoseria rossonera ed il portierone campano, che ora con un clima più sereno può tornare a recitare il ruolo di assoluto protagonista.

Reina: il Napoli ha cambiato poco o nulla e questo rappresenta un vantaggio non da poco per una squadra che gioca a memoria e che si candida ad essere una delle pretendenti al titolo. Ne deriva che la scelta del portiere azzurro può diventare quella più redditizia.

Sirigu: il ritorno nel nostro campionato potrebbe rivitalizzarlo dopo l’opaca annata di Parigi in cui è stato relegato ai margini della squadra. Mihajlovic è grande motivatore ed il neo portiere granata sembra avere il carisma giusto per imporsi.

Handanovic: la difesa nerazzurra non brilla a dire il vero, ma con Spalletti il gioco sembra poter dare risultati, per un contesto tattico che potrebbe riportare la serenità necessaria per vedere il miglior Handanovic.

Meret: pur essendo neopromossa, la Spal potrebbe rappresentare il trampolino di lancio definitivo per un giovane numero uno seguito da parecchie big.

Perin: il ritorno dopo il doppio sfortunatissimo infortunio potrebbe essere caratterizzato da prestazioni superlative, d’altronde il ragazzino ha già mostrato doti da grande portiere e per lui diventerà fondamentale ritornare protagonista per ambire a club prestigiosi.

Quali Difensori acquistare al Fantacalcio

Quando si sceglie un difensore è meglio abbandonare la logica legata alla classica mentalità da allenatore e seguire due linee precise. O puntare su una bassa spesa e prendere giocatori di basso profilo ma con un rendimento costantemente vicino alla sufficienza per poi creare centrocampo e attacco pieni di nomi altisonanti, oppure evitare i difensori centrali spesso penalizzati da cartellini e da un ruolo che li costringe a rimanere nella propria metà campo, per concentrare le scelte sui terzini brillanti in zona gol o almeno in fase di assist, bonus che rappresentano il valore aggiunto necessario per sconfiggere il proprio avversario. Ecco i nomi più interessanti su cui puntare.

Leonardo Bonucci, Milan
Leonardo Bonucci, Milan

Souprayen: difensore con spiccate doti offensive, potrebbe rappresentare una delle clamorose sorprese di questa stagione.

Ghoulam: esterno di grande rendimento e dai piedi educati dai quali partono assist al bacio per le punte partenopee.

Koulibaly: crescita esponenziale per il centrale difensivo di Sarri che ha saputo renderlo diligente dal punto di vista tattico. Potenza e fisicità sono le sue armi migliori, deve migliorare negli inserimenti offensivi.

Kolarov: il ritorno nella capitale, questa volta sponda giallorossa, rappresenta una delle scommesse più accattivanti di questo mercato estivo. Di Francesco ha per le mani il terzino offensivo che cercava e che potrebbe valorizzare al meglio il suo credo calcistico fatto di profondità e inserimenti offensivi dei difensori.

Barreca: dopo una splendida stagione, il giovane terzino granata cerca la consacrazione e possibilmente una pretendente di peso in ottica mercato. Abile in fase di copertura, spinge come pochi su tutta la fascia, con buona tempistica nelle ripartenze.

Conti: l’ex nerazzurro ha strabiliato tutti sotto la gestione Gasperini, ma ora il passaggio al Milan rappresenta il reale banco di prova per capire se la stagione in nerazzurro sia stata un fuoco di paglia e quindi se il ragazzo non sia pronto per i grandi palcoscenici. Se c’è una scommessa da provare è certamente questa.

Bonucci: leader assoluto del reparto arretrato bianconero, Leonardo Bonucci potrebbe vivere a Milano una grande annata, stimolato dalla voglia di superare i propri ex compagni di squadra e affermarsi pure nella città meneghina in ottica scudetto.

Letizia: già protagonista con la maglia del Carpi due stagioni fa nel massimo campionato, l’esterno sinistro ci riprova con il neopromosso Benevento, squadra dal gioco propositivo e veloce che potrebbe esaltare le caratteristiche del terzino.

Samir: esterno brasiliano di grande rendimento, medie voto piuttosto alte e bonus frequenti sotto forma di assist grazie alla tattica di un Delneri che ama puntare sul gioco di fascia.

Centrocampisti: conferme e scommesse

Se c’è un reparto che fa la differenza in ambito fantacalcistico, è proprio il centrocampo. Puntare la maggioranza dei crediti sulle punte non sempre risulta la carta vincente, anzi cercare giocatori con buone medie voto e costanti negli assist spesso aiuta di più a realizzare medie punti eccellenti, Mertens è un esempio lampante di come nella passata stagione era più utile avere lui che un Higuain (giocatore comunque straordinario e utilissimo al fantacalcio). Ecco i giocatori più meritevoli di attenzione.

Federico Bernardeschi, Juventus
Federico Bernardeschi, Juventus

Bernardeschi: Federico atteso al salto di qualità definitivo e, se c’è un ambiente che aiuta a crescere sul piano della personalità, è proprio lo spogliatoio della Juve dove sono passati fior di campioni che poi hanno chiuso il cerchio vincendo con le big europee e non solo.

Zielinski: se nella passata stagione ha superato lo scetticismo generale risultando uno dei migliori interpreti del modulo di gioco di Sarri, quest’anno si candida a diventare un vero e proprio leader. Fantacalcisticamente uno dei possibili protagonisti di questa annata.

Hamsik: lui è il top tra i centrocampisti ormai, non manca nulla al suo repertorio, con Sarri ha raggiunto livelli sublimi dal punto di vista tattico.

Spinazzola: gioiellino orobico destinato alla Juventus, sembra in grado di poter dare il solito contributo in termini di buoni voti e assist.

Nainggolan: Di Francesco ha la grande capacità di esaltare i centrocampisti con il suo modulo collaudato, un 4-3-3 che a Sassuolo ha dato frutti a dir poco miracolosi e nel quale il belga potrebbe recitare il ruolo di trascinatore implacabile.

Kessiè: margini di crescita esponenziali per il talentuoso centrocampista esploso sotto la gestione Gasperini e che ora cerca gloria con la maglia del Milan. Piedi, grinta e fisicità raccontano molto di lui, non ha bisogno di molte presentazioni, solo di fiducia e minuti in campo.

Bonaventura: la voglia di giocare traspare in maniera evidente dopo il lungo infortunio della passata stagione che non ha certo scalfito il talento debordante di uno dei migliori interpreti del ruolo di esterno offensivo. Gol, assist e punizioni, cosa pretendere di più da lui.

Calhanoglu: talento purissimo e fantasista con i fiocchi per mister Montella. Il turco ha tutti i mezzi per prendersi di prepotenza il centrocampo del Milan sulle spalle e aiutare le punte ad andare in rete con una certa regolarità.

Perisic: Spalletti ha fatto muro sulla sua cessione e non si può certo dargli torto. Un esterno con le sue caratteristiche è di sicuro il miglior interprete della filosofia di gioco del tecnico toscano.

Milinkovic-Savic: il giocatore più importante della mediana biancoceleste, la sua duttilità tattica lo rende una della pedine essenziali dello scacchiere di Inzaghi, che non rinuncerebbe a lui per nessun altro. Un fantallenatore lo deve mettere in cima alla lista dei desideri.

Jankto: altro talento purissimo che sotto la gestione Delneri ha il contesto ideale per affermarsi in maniera definitiva in Serie A. Se non è diventato un giocatore al centro di intrecci di mercato, di sicuro lo diventerà a breve. Pochi crediti per un investimento in ottica fantacalcistica tra i più accattivanti.

Attaccanti: su quali bomber puntare?

Il reparto più costoso dell’asta ovviamente è quello che riguarda le punte, una lotta senza esclusione di colpi e un fiume di crediti spesi per i nomi altisonanti, investimento che presenta un alto indice di rischio. Infatti il dilemma è sempre lo stesso, meglio investire grandi cifre su un paio di punte prolifiche oppure creare un reparto senza grandi nomi ma con giocatori dal rendimento costante? Spesso la scelta vincente è avere almeno un top per reparto e poi bilanciare la rosa con alternanza di nomi affidabili e di autentiche scommesse a poco prezzo, che se andate a buon fine possono fare la differenza in maniera marcata nei vari tornei. Ecco per voi una selezione delle punte più utili e quelle dal grande potenziale di crescita. Ho volutamente evitato i nomi più eclatanti, sia per non essere banale, sia per ampliare il ventaglio di scelte.

Papu Gomez, Atalanta
Papu Gomez, Atalanta

Kalinic: con la valigia in mano, sta per lasciare Firenze direzione Milano e rappresenta il centravanti più cinico negli ultimi metri, classica punta che in quel di San Siro potrebbe fare grandi prestazioni e gol a grappoli.

Kean: in casa Juve tutte le attenzioni sono per questo ragazzino spavaldo e talentuoso che potrebbe essere il nuovo Pogba. Ovviamente il giudizio è di quelli forzati, ma spendere pochi crediti per una punta di questo tipo potrebbe non essere così folle.

Eder: lo scorso anno ha fatto parecchia panchina e personalmente l’ho ritenuto quasi un crimine per un giocatore dalle grandi qualità che ha sofferto un impiego discutibile a livello tattico, piuttosto defilato sulla fascia quando in realtà è un centravanti a tutti gli effetti e Spalletti lo ha capito meglio di tutti con risultati più che apprezzabili.

Defrel: passare dalla provincia ad una piazza calda ed esigente come quella capitolina è una di quelle situazioni che fanno tremare i polsi, ma Gregoire sembra il miglior rimpiazzo per l’addio di Salah approdato alla corte di Klopp.

Mertens: l’intuizione geniale di Maurizio Sarri ha trasformato il belga in un’autentica macchina da gol. Le premesse del precampionato lasciano presagire un’ennesima annata ricca i gol e assist, se proprio volete svenarvi per una punta ecco il candidato ideale.

Insigne: Lorenzo non ha cambiato ruolo come Mertens, in compenso è diventato giocatore vero. La disinvoltura e la grande personalità espressa nel contesto tattico di Sarri lo rendono uno degli acquisti più utili per la propria fantasquadra.

Simone Verde: di scuola giallorossa, il fantasista in forza all’Hellas Verona ha la possibilità di riprovarci dopo che in passato ha trascorso il massimo torneo seduto comodamente sulla panchina del Frosinone. Talento cristallino sul punto di esplodere da un momento all’altro, rappresenta una delle scelte più accattivanti dell’asta.

Papu Gomez: rimasto nella patria orobica ha forse creato i presupposti per l’ennesima grande stagione, visto come ha trascinato i compagni nello scorso torneo. Viste alcune partenze illustri toccherà di nuovo a lui indicare la via per la vittoria, logicamente a suon di gol.

Caprari: Giampaolo è un grande allenatore quando deve gestire rose molto indebolite dal mercato, in questo caso il compito non è proprio arduo, la punta ex Pescara di scuola Inter ha tutte le carte in regola per sfondare in quel di Marassi e diventare il nuovo idolo della tifoseria dopo la partenza di Muriel.

Kevin Lasagna: anche lui ha calcato i campi di Serie A con la maglia del Carpi, segnando pure gol di una certa qualità. Delneri rappresenta il tecnico ideale per amplificare le doti del bomber, scommessa tutta da provare.

La tua opinione nei commenti

Hai dubbi da chiarire o consigli da darci? Scrivi la tua opinione nei commenti e saremo felici di discuterne con te 😉 Per restare sempre aggiornato, segui la nostra pagina Facebook “Consigli Fantacalcio” e il nostro Canale Telegram!

Il miglior gruppo Facebook dedicato al Fantacalcio ⚽️

⚠️ Hai dubbi sulla formazione da schierare o sui giocatori da comprare all’asta? Unisciti al nostro nuovo gruppo Facebook, una community di appassionati ti aiuterà a fare le scelte giuste!
Leggi anche

Send this to friend