ADM, Gioco responsabile, 18+ Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Può causare dipendenza.
215€ 305€ 315€
330€ 100€ 505€ + 10%

Consigli Fantacalcio 25ª Giornata: i Giocatori da Schierare e Quelli da Evitare

Bottadiculo

Giornata ricca di gol quella della settimana scorsa, con quasi tutti i bomber principali a segno e con l’ennesimo errore dal dischetto di Dzeko che fa sognare e disperare allo stesso tempo chi lo ha in squadra al Fantacalcio. Da segnalare anche assenze illustri nel prossimo turno, da Bernardeschi squalificato fino a Mattia Destro nuovamente vittima di infortunio, per cui è meglio iniziare da subito a studiare gli undici titolari, considerando che venerdì sera ci sarà già la prima partita, quella tra Juve e Palermo. Veniamo al dettaglio, ruolo per ruolo, di ogni possibile protagonista del prossimo turno di Serie A.

Bonus 330€
GoldBet

Bonus di benvenuto del 25% fino a 20€ sul primo deposito + 10€ virtual + 15€ a settimana per 20 settimane.

VISITA IL SITO

Portieri: possibili top e flop di giornata

Up

Buffon: strepitosa la sua parata sul tiro di Pisacane, segno che le critiche e i veleni lo caricano a mille. Il Palermo non dovrebbe fare paura al numero uno bianconero.

Berisha: la difesa di Gasperini ha trovato la quadratura del cerchio e garantisce adeguata tutela ad un portiere che comunque sa il fatto suo. Attacco del Crotone che non entusiasma.

Bonus 305€
SNAI

5€ FREE senza deposito + bonus fino a 300€ sul primo deposito.

VISITA IL SITO

Handanovic: ha trovato una serenità paradisiaca, difesa molto più solida dopo gli accorgimenti tattici di Pioli. Sfodera interventi strepitosi come nei tempi migliori ed il Bologna poi non attraversa certo un momento di forma splendido.

Viviano: incolpevole sul gol di Dzemaili, ha saputo mantenere in vita una squadra pazzerella capace di ribaltare il risultato in pochi minuti. Questo Cagliari appare piuttosto spento e dimesso per creare seri problemi al numero uno blucerchiato.

Consigli Fantacalcio: Emiliano Viviano, Sampdoria

Down

Posavec: difesa rosanero allo sbando completo e un Higuain al top della condizione, un mix letale sulla carta.

Skorupski: il pareggio contro il Milan non fa che alimentare la voglia di successo dei biancocelesti, che anche quando non vincono creano comunque tante palle gol. Per lui 90 minuti da panico.

💰 BONUS SENZA DEPOSITO 💰
SNAI

5€

SENZA DEPOSITO

VERIFICA
Betfair

25€

GRATIS CASINÒ

VERIFICA
888sport

20€

GRATIS CASINÒ

VERIFICA

Bizzarri: ormai preso a pallonate in ogni partita, pur restando un ottimo portiere può fare ben poco in una squadra che sprofonda in maniera irreversibile.

Karnezis: occhio al Sassuolo che arriva da pesante ko interno contro il Chievo e quindi voglioso di riscatto. Friulani che giocano spesso a viso aperto, situazione ideale per vedere il meglio del gioco neroverde.

Hart: contro il Pescara ne ha presi tre, figuriamoci cosa può accadere contro una Roma motivatissima e che in casa non lascia punti proprio a nessuno.

Donnarumma: ottima la sua prova contro la Lazio, ma a livello di gioco la Fiorentina è squadra da prendere con le molle, pur priva di Bernardeschi. Potrebbero essere novanta minuti di passione per lui.

Difensori: i più in forma e i meno affidabili

Up

Rugani: quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto alla grande, tranne nel match contro il Genoa dove è naufragato insieme a tutto il reparto. Giocatore ormai completo e maturato.

Caldara: strepitosa la sua stagione, non si è montato la testa dopo la firma con la Juve, anzi ha mantenuto un’umiltà e una determinazione esemplari.

De Vrij: esemplare nel posizionamento, tempestivo nelle chiusure, un talento assoluto che ha solo bisogno di continuità di presenze e di una condizione fisica accettabile.

D’ambrosio: maturato sotto la gestione Pioli, l’ex terzino granata ormai è un punto inamovibile dell’undici titolare, garantendo ottima copertura in fase di non possesso e discreta propensione al gol quando si proietta in area avversaria.

Widmer: esterno di grande gamba che si esalta negli schemi di Delneri e che sa creare come pochi la famosa superiorità numerica nelle ripartenze. Sassuolo fragile sugli esterni e che potrebbe soffrire il terzino bianconero.

Fazio: prestazioni superlative per lui, che tra le altre cose ha saputo pure rendersi pericoloso negli inserimenti offensivi sfiorando più volte il meritato gol.

Paletta: rientra al centro della difesa e di lui c’è bisogno come il pane specie contro una Fiorentina che basa il suo gioco su velocità e tecnica.

Conti: il ragazzino cresce in maniera esponenziale e ora sa andare pure in gol con estrema naturalezza, diventando così un cardine essenziale nell’impianto tattico nerazzurro.

Fantacalcio: Andrea Conti, Atalanta

Down

Goldaniga: alterna buone prestazioni ad errori clamorosi ed inspiegabili per uno del suo livello. A Torino non sembrano esserci le condizioni per una serata tranquilla, anzi il cartellino è dietro l’angolo.

Zappacosta: non è una stagione positiva per lui, poche prestazioni accettabili, pochi bonus a livello fantacalcistico, insomma se non è un flop poco ci manca.

Gonzalo Rodriguez: non è più il difensore che fa gioire i fantallenatori e non tira nemmeno più i penalty. Nelle ultime prestazione è apparsa evidente la sua macchinosità nei movimenti e contro Bacca potrebbe essere un elemento letale.

Centrocampisti: chi schierare e chi mettere in panchina

Up

Kurtic: valore aggiunto importante nella mediana orobica, capace sia in fase di copertura di essere efficace, sia in fase di possesso di andare al tiro con grande pericolosità.

Kessiè: è un po’ calato a livello di rendimento, ma indubbiamente è uno dei papabili nel tabellino marcatori.

Spinazzola: sorprendente campionato per un giocatore dal nome non certo altisonante, ma che sa garantire quel mix di qualità e quantità che lo rendono indispensabile nella mediana nerazzurra. Il gol poi è nelle sue corde.

Stoian: veloce e tecnico, non un top a livello fantacalcistico, ma una possibile mina vagante si.

El Kaddouri: pian piano sta ritrovando ritmo e intensità dopo mesi di panchina sulla sponda partenopea. Se cercate un centrocampista da inserire nell’undici titolare con potenzialità di bonus questo è proprio lui.

Felipe Anderson: brilla di luce propria e regala giocate da leccarsi i baffi. Gol, assist, voti alti, che pretendere di più da un centrocampista.

Milinkovic-Savic: altro centrocampista che può essere considerato una punta a tutti gli effetti. La sua fisicità lo rende devastante in ogni inserimento e la difesa dell’Empoli non appare in grado di arginarlo.

Dzemaili: il brutto voto contro il Napoli è stato subito dimenticato grazie al bellissimo gol realizzato contro la Sampdoria. Mancando Destro, tocca a lui dare un contributo importante in area avversaria.

Verdi: dopo il lungo infortunio non si può vedere il miglior Verdi, ma dai suoi piedi partono le giocate più interessanti a livello tecnico.

Krejci: il talento ex Sparta Praga alterna buone partite ad altre anonime, ma le sue giocate sull’esterno sono fondamentali per creare superiorità numerica. Se lo prendono sotto gamba può far male alla difesa nerazzurra.

Gagliardini: gioca come un veterano di lungo corso, tecnica e visione da gioco, manca solo il gol, ma ormai è maturo.

Medel: stagione molto positiva la sua, bravo anche come centrale difensivo, un jolly strepitoso per Pioli.

Hamsik: il capitano non si discute, leader assoluto del centrocampo partenopeo, ha raggiunto una maturità devastante che lo rendono uno dei migliori colpi del mercato fantacalcistico.

Zielinski: timbra il cartellino con Hamsik contro il Genoa, confermando di essere l’uomo giusto per il centrocampo del Napoli che aveva bisogno di un’arma in più per scardinare le difese più arcigne. Quella clivense è fra queste e a maggior ragione bisogna puntare su di lui.

Pellegrini: è sicuramente il giocatore chiave della mediana neroverde, visione di gioco e buon tiro da fuori lo rendono un top a livello fantacalcistico.

Nainggolan: il ninja non perdona e quando si muove verso l’area di rigore avversaria sono dolori per i difensori. La distrazione dei granata negli ultimi metri potrebbe agevolare i suoi inserimenti.

Kucka: rientra dopo la squalifica e non può che essere una buona notizia per Montella che può finalmente contare sul mediano combattente, ma che nelle sue corde ha pure una discreta padronanza nel trattare la sfera, con gol anche di buona qualità.

Suso: senza Bonaventura serve il suo estro e contro la Lazio un gran gol in serpentina ha salvato i rossoneri dal ko. Forse il più ispirato del centrocampo rossonero.

Mertens: il ruolo di falso nueve permette ai fantallenatori di poter schierare addirittura quattro punte, un vantaggio non da poco.

Gomez: il Papu non accenna a calare di rendimento, gol, assist, dribbling ubriacanti, una stagione stellare per lui.

Consigli Fantacalcio: Papu Gomez, Atalanta

Down

Pulgar: dicevano fosse il nuovo Vidal, per ora una delusione assoluta, un picchiatore assurdo.

Di Francesco: di lui si potrebbe dire la classica frase, tanto fumo e niente arrosto, tecnicamente impeccabile ma troppo lezioso e i risultati sono decisamente modesti.

Hiljemark: il cambio di casacca non ha prodotto cambiamenti significativi nelle sue prestazioni. Dopo il gol di Firenze è tornato ad essere una presenza impalpabile nella zona mediana del campo.

Bruno Fernandes: non convince mai pienamente ed infatti rischia il posto nel prossimo turno. Il suo impatto nella realtà blucerchiata al momento non si può dire positivo.

De Paul: molte ombre nelle sue prestazioni, non certo compensate dal gol al Milan. Giocatore che manca di personalità e dribbling, piuttosto lento e prevedibile in ogni sua giocata.

Borja Valero: non è di certo la sua migliore stagione, spesso prevedibile nelle linee di passaggio, ha pure perso feeling con il gol.

Attaccanti: quali bomber scegliere?

Up

Higuain: momento di grande forma per il pipita capace di realizzare una bella doppietta in quel di Cagliari, dimostrando di essere ancora una delle migliori punte a livello mondiale.

Immobile: anche quando non segna si procura un rigore, il suo continuo movimento in area di rigore è garanzia di occasioni e pericoli per le difese avversarie.

Eder: senza Icardi è salito in cattedra, non poteva essere diventato improvvisamente un brocco e ora che il suo apporto si fa sentire la squadra ne giova parecchio, sia in fase di impostazione del gioco, sia in fase realizzativa.

Callejon: rientra dopo la squalifica e non può che essere una buona notizia per Sarri che ha ancora Milik e Pavoletti in non perfette condizioni fisiche.

Simeone: il Cholito contro la difesa del Pescara potrebbe scatenarsi letteralmente, una stagione da incorniciar la sua.

Schick: giovane e talentuoso, nonostante i pochi minuti in campo ha dimostrato di essere un attaccante di razza, possibile protagonista della prossima sessione di mercato.

Muriel: anche quando non gioca bene lascia il segno, per uno con i suoi piedi bastano due o tre palloni giocabili e la rete inevitabilmente si gonfia.

Thereau: non ha brillato ultimamente, ma un bomber di razza come lui prima o poi la palla la indirizza bene e questa partita contro un Sassuolo perforabile potrebbe esaltarlo.

Matri: piede caldissimo per il centravanti nomade del nostro campionato, sempre utile in qualsiasi squadra. Un’arma utilissima nel momento in cui Defrel è sparito dai radar.

Belotti: l’unico sempre in palla in casa granata, forse persino sprecato in una squadra che non rispecchia le sue ambizioni.

Kalinic: senza Bernardeschi diventa il terminale più importane in casa viola. La difesa rossonera poi lascia sempre palle giocabili, una fortuna che lui difficilmente spreca malamente.

Chiesa: il ragazzino ha l’argento vivo addosso e una fame agonistica che rappresenta un valore aggiunto determinante nel suo percorso di crescita. Anche quando non segna strappa comunque buoni voti.

Fantacalcio: Federico Chiesa, Fiorentina

Down

Caprari: stagione disgraziata per lui, coinvolto nel marasma tattico del Pescara e spesso demotivato nelle giocate, come in occasione del rigore fallito contro la Lazio che dimostra quanto a livello mentale sia lontano dalla condizione migliore.

Borriello: l’età alla fine si fa sentire e gli alti e bassi sono una costante della sua stagione. Capace di tutto, ma anche poco e male assistito da compagni di squadra piuttosto modesti.

Berardi: infortuni e cattiva forma lo rendono un autentico flop di questa stagione, chi ha puntato su di lui è stato beffato in modo incredibile.

Salah: rientrato dalla Coppa d’Africa denuncia una certa stanchezza e nonostante una tecnica sopraffina sarà inevitabile un periodo opaco.

Bacca: ormai con le valigie in mano e con un livello di stima bassissimo verso il proprio allenatore, non sembra nella situazione ideale per rendere al meglio.

Stanco di perdere?
Crea le tue Schedine utilizzando la prima statistica al mondo sui risultati legati alle QUOTE. Inizia a piazzare la tua giocata seguendo il metodo del banco ed aumenta la tua possibilità di vincere! PROVA ORA
Sorare