_10€ _10€ 50€ + 20% su ogni deposito
100€ 100€ 305€

Consigli Fantacalcio: i Giocatori da Schierare nella 33ª Giornata

Bottadiculo

Mancano solo sei partite e si chiuderanno i battenti di questa stagione Fantacalcistica, fortunatamente esente da imprevisti come quella dello scorso anno, quando il caso Parma sconvolse i piani di tutte le leghe che dovevano decidere se applicare il sei politico o continuare con la votazione classica. Ecco nel dettaglio i nostri suggerimenti per schierare al meglio le vostre formazioni nella speranza di migliorare la propria classifica e raggiungere gli obbiettivi.

Portieri: i più affidabili

Mirante rimane una delle migliori scelte di questo campionato, tanto è vero che pure allo stadio Olimpico contro una Roma eccellente si è esibito in parate fondamentali, che hanno permesso al Bologna di uscire indenne. Gollini è una potenziale scommessa vincente, pur tenendo conto della posizione pessima del suo Verona, ultimo in classifica, strepitose infatti sono le sue parate al San Paolo precedute da altre partite in cui il numero 1 scaligero ha messo in mostra un repertorio sorprendente. Il Frosinone poi si presenta al Bentegodi in formazione rimaneggiata e non si può certo dire che abbia un attacco atomico, motivo per cui la scelta ha tutte le ragioni per essere portata avanti. Handanovic è in netto calo dal punto di vista del rendimento, sembra infatti lontano parente dello strepitoso portiere che nel girone di andata ha parato l’impossibile. Ora non para più nemmeno i calci di rigore, suo marchio di fabbrica, ma nonostante tutte queste considerazioni ritengo che il calo generale della retroguardia nerazzurra abbia contribuito al calo del numero uno interista. Il big match contro il Napoli potrebbe essere la partita del riscatto anche tenendo conto dell’assenza del Pipita Higuain, pilastro fondamentale di un attacco che senza l’Argentino è molto depotenziato. Buffon e solo Buffon, che ve lo dico a fare, specie contro un Palermo che sembra si sia rassegnato alla retrocessione e con una panchina che sembra la porta girevole di un albergo, tanti sono gli avvicendamenti di Zamparini, che se non si complica la vita sembra non essere più lui. Lo stato di grazia dell’estremo difensore bianconero merita solo applausi e non schierarlo sarebbe più di un semplice errore. Karnezis deve bloccare l’attacco clivense per contribuire al risultato positivo di un Udinese in piena lotta per non retrocedere e bisognosa di migliorare una classifica tutt’altro che rassicurante. La mancanza di motivazioni particolari da parte degli ospiti dovrebbe contribuire a rendere non troppo impegnativo il match dei Friulani.

Sportiello è atteso da un pomeriggio a dir poco da far tremare i polsi, soprattutto considerando il pareggio interno contro il Bologna da parte dei giallorossi che ha complicato il discorso relativo alla lotta per il secondo posto. Leali sarà atteso da una partita complicata, essendo ,quello del Bentegodi, un impegno che costringerà i padroni di casa a gettare il cuore oltre l’ostacolo per alimentare le speranze di salvezza. La difesa dei ciociari poi dovrà fare a meno di Blanchard e Ajeti, costringendo l’allenatore ad una difesa a dir poco sperimentale. Reina non è in un momento particolarmente positivo e pur essendo un portiere di grande personalità, spesso si è reso protagonista di interventi pasticciati e precipitosi che contro l’attacco di Mancini potrebbero essere devastanti per il risultato. Sorrentino ovviamente non è da prendere in considerazione a meno che non vogliate alzare l’asticella del rischio a livelli al limite dell’autolesionismo. Il pomeriggio a Torino potrebbe essere più che devastante vista la difesa colabrodo dei rosanero.

Difensori: i più costanti

Rudiger sta ottenendo consensi da più parti nonostante lo scetticismo iniziale per via di una mole non semplice da gestire in un campionato che dal punto di vista difensivo è tra i più difficili del continente. Oltre ad un senso della posizione decisamente sorprendente, fa specie la sua discreta attitudine al gol che lo rende ottimo nel modificatore di difesa. Manolas è più di una semplice conferma, veloce, preciso negli interventi, grintoso, il riassunto del difensore ideale che non sta facendo rimpiangere la partenza di Benatia. Gastaldello rientra in formazione e rappresenta un difensore di sicuro affidamento sia per Donadoni che per voi fantallenatori che potranno contare su un giocatore la cui media voto è sempre rilevante e positiva. Maietta rappresenta una delle sorprese migliori di questo Bologna, difensore ottimo nel gioco aereo e autentico mastino in fase di marcatura. Letizia è un cursore potenzialmente da voto medio alto sia per le qualità in fase di non possesso, sia per la velocità espressa nei suoi inserimenti offensivi che lo rendono estremamente valido anche per i bonus relativi ad assist ed eventuali gol. Ansaldi è un giocatore che merita di giocare in contesti più ambiziosi, sempre rispettando il Genoa ovviamente. Questo Argentino è giocatore di classe e molto veloce, che potrebbe risolvere i problemi a squadre blasonate che su quella fascia schierano terzini decisamente inferiori a quello del Grifone. Barzagli ormai è un giocatore di un livello tale che non bisogna nemmeno ragionare sulla possibilità o meno di schierarlo, chi l’ha in rosa non può che partire da lui nella scelta dei titolari.

Glik è passato da un’annata con i fiocchi, condita da gol d’autore, ad una assolutamente anonima con più lati oscuri che positivi. Considerando poi la totale mancanza di motivazioni del suo Torino, ecco la sua presenza non dovrebbe essere particolarmente positiva in termini di voto finale. Lazaar non sta vivendo un momento di forma smagliante e la sostituzione contro la Lazio ha confermato che pure l’allenatore di turno non lo vede di buon occhio. Giocatore apparso nervoso e impreciso, lontano parente dell’ottimo esterno delle passate stagioni. Gentiletti è sempre un rischio, non lasci ingannare la prestazione di Palermo contro una squadra allo sbaraglio. Infatti in partite di maggior spessore si è reso spesso protagonista di autogol imbarazzanti o svarioni imperdonabili che non possono essere dimenticati.

Centrocampisti: i migliori da schierare

Nainggolan rientra dopo la squalifica e potrebbe essere il giocatore ideale per riprendere il cammino verso un secondo posto che eviterebbe ai giallorossi il fastidioso preliminare di Champions che condiziona non poco la preparazione estiva. Pjanic è giocatore vero che quando in giornata sa spostare gli equilibri in maniera devastante per la sua grande qualità in fase di assist e realizzazione. Soprattutto a Bergamo c’è bisogno di lui per non rischiare di vedere riavvicinarsi l’Inter di Mancini. Diawara sarà uno dei protagonisti assoluti della prossima sessione di mercato, giocatore di una personalità incredibile nonostante un’età verdissima, quasi fosse un veterano che insegna ai compagni i movimenti giusti a metà campo. Beato chi può schierarlo, dico solo quello. Di Gaudio è sempre un giocatore da tenere in considerazione, dinamismo e tecnica da giocatore di classe sono le sue caratteristiche principali, una delle migliori scelte tra i gregari del fantacalcio. Perisic è un giocatore di grande impatto sulle partite che contano, capacità di saltare l’uomo e creare la superiorità numerica come pochi nel nostro campionato, senso del gol più che discreto e tecnica invidiabile. Contro il Napoli potrebbe essere devastante vista la fragilità di una difesa che è andata in affanno anche contro squadre di bassa classifica.

Badelj sta vivendo una fase involutiva preoccupante dopo un inizio sorprendente, forse figlia della condizione non certo bellissima di una squadra che sembra essersi smarrita, copione che si ripete da troppo tempo a dire il vero. Meglio non schierarlo, c’è di meglio attualmente e ci vuole poco aggiungerei. Hiljemark si è definitivamente perso, almeno per questa stagione, giocatore di grande qualità ma carente in fatto di personalità, lo Svedesino non sembra in grado di adattarsi al clima da lotta per la salvezza che richiede caratteristiche da lui non certo espresse. Saponara non è più lui, e non se ne comprende il motivo visto che nessuno sta facendo pressioni particolari su questo fantasista che sembra ritornato ai tempi in cui faticava a giocare nel Milan. Meglio evitare il suo inserimento se avete alternative valide, la sua stagione sembra essere archiviata con anticipo sorprendente.

Attaccanti: quali schierare?

Salah è sempre un attaccante che lascia il segno e può vantare soprattutto della presenza di compagni di gioco capaci di assisterlo in maniera ottimale nelle sue incursioni devastanti in area avversaria. Il bisogno disperato di punti di una Roma che deve inseguire un Napoli che procede spedito nonostante la squalifica di Higuain, è la condizione ideale per esaltare le qualità di questo giocatore straordinario. Kalinic ha sicuramente le polveri bagnate, ma non sarebbe sbagliato puntare su di lui viste le indubbie qualità sotto porta che non sono certo esaltate dall’involuzione di gioco della squadra. Se in giornata sì può essere protagonista anche di una doppietta, perchè non rischiare? Sansone è uno dei giocatori più sottovalutati in ogni fantacalcio, quando invece meriterebbe una considerazione maggiore viste le indubbie qualità tecniche associate ad un senso del gol che dovrebbe essere sfruttato meglio a mio avviso. Icardi è il classico giocatore che divide gli opinionisti e le tifoserie, chi lo ama incondizionatamente per via della sua forte propensione al gol, chi invece non lo sopporta per l’atteggiamento a volte spocchioso con il quale si presenta in campo. Quello che è innegabile è la sua percentuale di gol realizzati in proporzione ai minuti disputati e per questo motivo rappresenta una scelta di assoluta garanzia in ottica fantacalcio.

Probabili Formazioni 33° Turno di Serie A
Pronostici Serie A 16-17 Aprile

Send this to a friend