Sbostats Il banco vince sempre? Studia la sua statistica SCOPRI ORA!
Betfair 225€ Sisal Matchpoint 225€ Unibet 60€
Scarica Gratis l'App dei Fantallenatori professionisti →
Marathonbet 30€ Eurobet 210€ SNAI 305€
Advertising

Consigli Fantacalcio: gli Attaccanti da schierare e quelli da evitare nella 18ª giornata di Serie A

Edin Dzeko, attaccante della Roma

Dopo la sosta si torna di nuovo in campo e la Serie A subito si fa interessante. La diciottesima giornata si disputerà su due giorni, con tantissime partite davvero interessanti. Si partirà con la Lazio in casa del Brescia, mentre la Roma accoglierà il Torino allo stadio Olimpico. Un match davvero interessante in chiave Champions League.

Per quanto riguarda il Fantacalcio ecco i nostri consigli dedicati agli attaccanti: Ciro Immobile è assolutamente da mandare in campo, anche se sarà a mezzo servizio per via dell’influenza. Stesso discorso per Edin Dzeko, bisognerà invece evitare Kalinic, sempre più lontano dalla Capitale. Ecco dunque quali sono gli attaccanti da schierare e quelli da evitare nella 18ª giornata di Serie A.

Consigli Fantacalcio: gli Attaccanti da schierare nella 18ª giornata di Serie A

  • Immobile (Lazio) – Nelle ultime giornate non ha segnato, ma Ciro Immobile rimane uno degli attaccanti più prolifici per quanto riguarda il fantacalcio. Il giocatore ha saltato degli allenamenti per via di un attacco influenzale, ma sembra essersi ristabilito al meglio: proprio per questo motivo va schierato in campo sin dal 1′.
  • Dzeko (Roma) – Il bosniaco è tornato al gol nel match contro la Fiorentina, fino a questo momento ha avuto una buonissima media voto. Sopra la sufficienza anche nella fantamedia, inoltre ha ottenuto soltanto due malus, in totale -1 punto. Tolte alcune gare al di sotto del 6, è sempre stato un giocatore che ha portato moltissimo a chi lo ha scelto. Con il Torino in casa bisogna mandarlo in campo.
  • Dybala (Juventus) – L’attaccante argentino non ha segnato moltissimo in 13 presenze, ma comunque è pur sempre una risorsa per i giocatori del ‘Fanta’. Sicuramente giocherà anche contro il Cagliari, meglio mandarlo in campo da titolare.
  • Vlahovic (Fiorentina) – L’emergenza in casa viola ha fatto si che il giovane giocatore potesse sfruttare il momento. Tre gol fino a questo momento e soltanto due malus, con una buona media voto. 6.54 di fantamedia, contro il Bologna può fare la differenza. Meglio schierarlo sin dal primo minuto.
  • Lukaku (Inter) – Ben 12 gol in 17 presenze, ormai non ci sono più aggettivi per il belga che ha avuto un impatto devastante sul Fantacalcio. Nessun malus fino a questo momento, soltanto qualche voto negativo. Anche contro il Napoli bisognerà mandarlo in campo, può fare la differenza dopo essere tornato al gol.

Consigli Fantacalcio: gli Attaccanti da evitare nella 18ª giornata di Serie A

  • Zaza (Torino) – Sarà una partita particolare per i granata che dovranno affrontare una Roma in ottima forma davanti al pubblico amico. La stagione dell’attaccante non è di certo al top, 3 gol e 11 presenze fino a questo momento. Manca la continuità, anche se nelle ultime gare ha fatto bene, meglio non rischiarlo dal primo minuto.
  • Muriel (Atalanta) -Ad oggi rimane il miglior realizzatore da parte degli orobici, ma ci sono ancora dei momenti in cui non riesce ad incidere. Si avvicina anche il ritorno di Duvan Zapata, probabilmente potrà partire dalla panchina con Ilicic falso nueve. Meglio lasciarlo a riposo per questa giornata.
  • Chiesa (Fiorentina) – Una stagione al di sotto delle aspettative, con tanti dubbi e un andamento insufficiente. Deve assolutamente riprendersi, anche perché non va in rete da ben cinque gare: a Bologna potrebbe avere qualche problema di troppo, meglio non schierarlo.
  • Llorente (Napoli) – Il suo inizio con due gol aveva esaltato tutti, ma al momento lo spagnolo non è mai riuscito ad impressionare Ancelotti, vedremo se le cose cambieranno con Gattuso. Per questa sfida meglio lasciarlo in panchina.
  • Kalinic (Roma) – Chiudiamo i nostri consigli sugli attaccanti con il croato dei giallorossi, ormai fuori dai piani. Non si vede dal 20 ottobre, ha giocato soltanto in due occasioni e non è mai riuscito a far traballare il posto di Dzeko. Con il Torino non sarà di certo la sua partita.

 

Nato nel 1989, sboccio calcisticamente sette anni più tardi, quando in tv assisto alla prima partita della mia vita, quella tra Borussia Dortmund e Juventus. Innamorato del calcio inglese, nutro una passione per il ciclismo e la corsa. Laureando alla Facoltà di Lettere dell'Università degli Studi di Bergamo, ho un sogno nel cassetto: correre una maratona. Inizio la mia avventura giornalistica nel 2008 parlando di calcio inglese e ciclismo.Seguimi su Facebook, LinkedIn, Twitter e Instagram.

Send this to a friend