Sbostats Il banco vince sempre? Studia la sua statistica SCOPRI ORA!
Betfair 225€ Sisal Matchpoint 225€ Unibet 60€
Scarica Gratis l'App dei Fantallenatori professionisti →
Marathonbet 30€ Eurobet 210€ SNAI 305€
Advertising

Consigli Fantacalcio: i Centrocampisti da schierare e quelli da evitare nella 18ª giornata di Serie A

Sandro Tonali, Brescia

Dopo la sosta è il momento di tornare in campo e la Serie A subito si fa interessante. La diciottesima giornata si disputerà su due giorni, tra domenica e lunedì. Sfida interessante al Gewiss Stadium, con l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che cercherà di dare continuità alla netta vittoria per 5-0 ottenuta ai danni del Milan.

Per quanto riguarda il Fantacalcio partiamo nuovamente con i nostri consigli dedicati ai centrocampisti: tra i migliori troviamo ancora Sandro Tonali, che nonostante le sirene rimarrà al Brescia. Voti alti e anche qualche gol, vediamo se riuscirà a mantenere questa costanza anche nel girone di ritorno.

Da evitare Adrien Rabiot, il francese non ha avuto il rendimento che tutti si aspettavano. Probabilmente a fine stagione le strade del centrocampista transalpino e della Juventus si separeranno. Ecco dunque quali sono i centrocampisti da schierare e quelli da evitare nella 18ª giornata di Serie A.

Consigli Fantacalcio: i Centrocampisti da schierare nella 18ª giornata di Serie A

  • Tonali (Brescia) – Un giocatore dal talento straordinario e che ha stregato davvero tutti. Il mercato è aperto e le grandi squadre si sono già mosse, ma al momento rimane uno dei perni fondamentali di questa rosa, Cellino cercherà di trattenerlo almeno fino al termine della stagione. I bonus arrivano senza problemi, contro la Lazio sarà un elemento importantissimo per poter creare gioco.
  • Milinkovic-Savic (Lazio) – Abbiamo visto la sua importanza anche nel match di Supercoppa contro la Juventus. La sua fisicità in area è devastante, dopo un periodo non del tutto positivo si è ripreso alla grande. Ora può diventare l’ago della bilancia nella rosa biancazzurra, inoltre porta anche molti bonus al ‘Fanta’.
  • Pellegrini Lo. (Roma) – Un centrocampista di qualità e che può fare la differenza, nel 4-2-3-1 e nella posizione di trequartista sta diventando devastante. Assist e gol, la prova con la Fiorentina ha evidenziato ancora una volta un giocatore al top della forma che può fare la differenza anche in nazionale.
  • Kulusevski (Parma) – La Juventus è arrivata per prima sul talento dell’Atalanta, ma il giocatore rimarrà in maglia ducale fino a giugno. Contro la sua ex squadra cercherà anche di mettersi in mostra, siamo sicuri che farà una prestazione notevole anche contro i nerazzurri.
  • Pjanic (Juventus) – Ancora non riesce ad esprimersi al meglio, ma comunque rimane un giocatore che può fare la differenza in qualsiasi momento. Batte calci d’angolo e punizioni dalla lunga distanza i bonus legati all’assist fanno sempre comodo.

Consigli Fantacalcio: i Centrocampisti da evitare nella 18ª giornata di Serie A

  • Ndoj (Brescia) – Vediamo ora quali sono i giocatori da non schierare in questo diciottesimo turno. Il centrocampista del Brescia è ancora alle prese con qualche problema muscolare e potrebbe rimanere in panchina. Meglio non rischiarlo, anche perché Corini ha pronta la contromossa per evitare di avere ulteriori problemi in mediana.
  • Nandez (Cagliari) – Il centrocampista rossoblù è in dubbio e potrebbe non scendere in campo nella sfida di lunedì con i bianconeri. Inoltre porta anche qualche malus di troppo (5 i cartellini gialli in 16 presenze), meglio non rischiare.
  • Radovanovic (Genoa) – Una volta era un giocatore utilissimo per il fantacalcio e le sue medie erano più che rispettabili. Oggi gioca meno rispetto al passato e la sua media è al di sotto di quello che ci si aspetta da lui. Meglio non mandarlo in campo, potrebbe non giocare.
  • Rabiot (Juventus) – Un giocatore che ha deluso moltissimo le aspettative che si erano create intorno a lui. Troppo poco quello che ha fatto, siccome è in dubbio meglio non schierarlo dal primo minuto.
  • Kessié (Milan) – Pessima prestazione contro la sua ex squadra, un momento davvero negativo per l’ivoriano. In dubbio domenica, meglio non schierarlo dal primo minuto viste le sue ultime prestazioni.

 

 

Nato nel 1989, sboccio calcisticamente sette anni più tardi, quando in tv assisto alla prima partita della mia vita, quella tra Borussia Dortmund e Juventus. Innamorato del calcio inglese, nutro una passione per il ciclismo e la corsa. Laureando alla Facoltà di Lettere dell'Università degli Studi di Bergamo, ho un sogno nel cassetto: correre una maratona. Inizio la mia avventura giornalistica nel 2008 parlando di calcio inglese e ciclismo.Seguimi su Facebook, LinkedIn, Twitter e Instagram.

Send this to a friend