300% 305€ 105€
160€ 500€ 505€ + 10%

Europei Under 21, l’Italia pronta a ricevere la Spagna favorita. Le ultime dal quartier generale azzurro!

Bottadiculo

E’ tutto pronto a Bologna per l’esordio agli Europei 2019 dell’Under 21 dell’Italia. Domenica 16 giugno alle ore 21 (diretta Rai), uno stadio Dall’Ara da tutto esaurito farà da cornice per il debutto degli Azzurrini di Di Biagio contro la temibile Spagna di de la Fuente. Una pentola a pressione pronta ad esplodere e ad incitare la baby Italia, nella sfida che deciderà senza dubbio il Gruppo A (passa solo la prima classificata) e probabilmente le sorti del torneo continentale. La Rojita, già in Italia da qualche giorno, si è allenata sempre a porte chiuse, consapevole dell’importanza del match.

Europei Under 21, così l’Italia in campo contro la Spagna

Difficile ipotizzare il piano partita del ct spagnolo. C’è tanta pressione anche e soprattutto sull’Italia, sia perché l’Europeo si giocherà in casa, sia perché la squadra a disposizione di mister Di Biagio è – mai come nel recente passato – ricca di fuoriclasse già punti fermi della Nazionale maggiore di Mancini.

Quale sarà l’undici che Di Biagio schiererà al debutto contro la Spagna? Tante le variabili che il ct azzurro dovrà valutare prima di decidere i titolari in campo. Scegliere non sarà difficile perché tutti i reparti presentano una abbondanza di nomi. Partiamo dal modulo (Di Biagio dovrebbe optare per un 4-3-3 di zemaniana memoria) e dall’attacco (orfani dell’infortunato Pinamonti) dove Kean e Cutrone si contendono la posizione di punta centrale. A sinistra nel tridente giocherebbe Chiesa, a destra Orsolini. A centrocampo capitan Mandragora e Barella sono i punti fermi; al loro fianco uno tra Zaniolo e Pellegrini. In difesa, davanti ad Audero in porta, la linea formata da Mancini, Romagna, Bastoni e Dimarco.

Gli stessi spagnoli proporranno un 11 titolare assai offensivo, con de la Fuente che potrebbe optare per un 4-2-3-1 con in campo tutti i big, dai madridisti Dani Ceballos, Jesus Vallejo e Borja Mayoral fino al “napoletano” Fabian Ruiz.

Sulla lavagna, la Spagna è vista leggermente favorita dai bookmakers (a 2,60) che però non si sono sbilanciati (Italia vincente è a 3,00). Viste le due squadre, la dritta consigliata è l’Over 1.5 (quota massima a 1,38), giocata che Betfair offre addirittura a 5,00!

Dopo la Spagna, l’Italia dovrà vedersela contro la Polonia, sempre a Bologna (mercoledì 19 giugno alle 21): comunque vada contro la Rojita, gli Azzurrini dovranno vincere a tutti i costi contro i polacchi (la vittoria dell’Italia contro la Polonia è alla quota maggiorata di 9,00 con Betfair).

La situazione negli altri gruppi: Germania e Inghilterra sugli scudi

Se nel Gruppo B la Germania dovrebbe fare il bello e il cattivo tempo (tedeschi favoriti dietro la Spagna), nel Gruppo C Francia e Inghilterra decideranno subito il proprio destino in campo a Cesena il 18 giugno alle ore 21.

Regnerà grande equilibro tra le due squadre (la Francia, pur potendo, non ha convocato Mbappé) anche se gli inglesi di Boothroyd partono assai fiduciosi, consapevoli del fatto di avere a disposizione lo zoccolo duro delle selezioni Under-17 e Under-20 che due anni fa conquistarono entrambi i mondiali di categoria. Anche qui la dritta consigliata è l’Over 1.5 (che Betfair offre alla quota maggiorata di 7,00).

Chi sono le stelle dell’Europeo Under 21?

Al di là dei tanti talenti spagnoli e italiano e al netto dell’assenza di Mbappé (che lo scorso anno ha già vinto il Mondiale in Russia), l’edizione 2019 dell’Europeo U21 vedrà tante stelle del prossimo futuro in campo. Tra i vari segnaliamo il serbo Luka Jovic, 21enne appena approdato al Real Madrid per 60 milioni di euro con l’obiettivo di trionfare in Champions League.

Oltre al giocatore delle Merengues, sicuro protagonista sarà l’attaccante della Polonia Dawid Kownacki, di proprietà della Sampdoria che potrebbe decidere di riportarlo in Italia dopo il prestito in Germania. Ci si aspetta tanto anche dal francese del Lione Moussa Dembélé, richiestissimo in Premier League dopo una stagione positiva in Ligue 1, e dall’esterno danese Robert Skov (nel mirino del Tottenham) che quest’anno ha messo in cassa 32 gol e 10 assist in 48 presenze con il Copenaghen.

Chiudiamo la nostra rassegna con il giovanissimo Phil Foden, talento predestinato dell’Under 21 inglese, della nazionale maggiore di Southgate e del Manchester City. Il suo curriculum parla chiaro: a 19 anni ha già vinto un Mondiale Under 17 da protagonista, 2 Premier League, 2 Coppa di Lega, 1 Coppa d’Inghilterra e 1 Supercoppa di Lega.

Stanco di perdere?
Crea le tue Schedine utilizzando la prima statistica al mondo sui risultati legati alle QUOTE. Inizia a piazzare la tua giocata seguendo il metodo del banco ed aumenta la tua possibilità di vincere! PROVA GRATIS
Send this to a friend