ADM, Gioco responsabile, 18+ Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Può causare dipendenza.
235€ 305€ 315€
GoldBet
★★★★★
Bonus 505€
Recensione - Visita il sito
Better
★★★★★
Bonus 505€
Recensione - Visita il sito

Cos’è l’intelligenza artificiale?

Intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale offre molte nuove possibilità alla tecnologia e alla società, ma può anche creare confusione. In questo articolo spieghiamo cos’è e come funziona l’intelligenza artificiale.

L’intelligenza artificiale è un argomento che compare quasi ovunque si discuta di tecnologia.

L’intelligenza artificiale è un argomento che compare quasi ovunque si parli di tecnologia. È una parola d’ordine che ha assunto significati diversi a seconda del contesto in cui viene utilizzata.

L’intelligenza artificiale si riferisce a software o programmi informatici progettati per svolgere compiti che normalmente richiedono l’intelligenza umana (ad esempio, percezione visiva, riconoscimento vocale). L’IA utilizza algoritmi di apprendimento automatico basati sui dati e strumenti statistici per sistemi come i motori di raccomandazione o il software di riconoscimento facciale, ed è alimentata da reti neurali di apprendimento profondo che sono in grado di elaborare grandi quantità di dati con elevata precisione senza una programmazione diretta da parte dell’uomo. Ciò consente a sistemi di intelligenza artificiale come Alexa di Amazon o Siri di Apple di aiutarvi a trovare prodotti con un comando vocale, a controllare i termostati attraverso il vostro dispositivo di altoparlante intelligente o persino a guidare la vostra auto!

L’IA esiste ormai da decenni, ma solo di recente abbiamo assistito a importanti progressi nelle sue capacità, grazie soprattutto agli enormi investimenti nella ricerca sugli algoritmi di apprendimento profondo e alla maggiore potenza di calcolo oggi disponibile rispetto alle epoche precedenti, quando i computer non avevano una capacità di memorizzazione sufficiente per immagazzinare grandi quantità di dati critici necessari per addestrare questi tipi di reti neurali in modo efficiente su scala (ad esempio, il riconoscimento delle immagini).

L’obiettivo dell’intelligenza artificiale è quello di creare una tecnologia in grado di funzionare in modo indipendente, senza bisogno del controllo o dell’intervento umano.

Per capire cos’è l’intelligenza artificiale, è importante innanzitutto capire come funziona l’AI. In poche parole, l’intelligenza artificiale è un tipo di tecnologia in grado di svolgere compiti che normalmente richiederebbero l’intelligenza umana. L’IA può essere utilizzata in molti modi diversi, dalle auto a guida autonoma ai software di diagnosi medica e ai chioschi di cassa self-service al supermercato, ma tutte queste applicazioni utilizzano una o più tecnologie comuni: l’apprendimento automatico e l’apprendimento profondo. L’apprendimento automatico utilizza algoritmi scritti dall’uomo (detti anche “basati su regole”) per aiutare i computer ad apprendere dagli esempi; l’apprendimento profondo utilizza reti neurali (che comprendono migliaia o addirittura milioni di neuroni artificiali) addestrate su grandi insiemi di dati utilizzando molti strati di neuroni interconnessi che consentono loro di apprendere caratteristiche progressivamente più astratte sui loro input.

La terminologia che circonda l’intelligenza artificiale è spesso un po’ confusa. È importante notare che, anche se a volte l’intelligenza artificiale è usata come sinonimo di apprendimento automatico, non sono la stessa cosa.

La terminologia che circonda l’intelligenza artificiale è spesso piuttosto confusa. È importante notare che, sebbene l’intelligenza artificiale sia talvolta usata come sinonimo di apprendimento automatico, non si tratta della stessa cosa.

L’intelligenza artificiale è l’obiettivo, l’apprendimento automatico è il mezzo. L’IA è il termine più ampio e comprende tutte queste tecniche e altre ancora, come l’apprendimento automatico, l’apprendimento profondo e così via, mentre l’apprendimento automatico si riferisce specificamente a un sottoinsieme di tecniche di IA: quelle basate sulla statistica e sugli algoritmi per il riconoscimento dei modelli (e, in ultima analisi, la previsione).

L’IA ha anche molti obiettivi: può essere utilizzata per i veicoli autonomi, per il riconoscimento vocale come Siri o per i sistemi di raccomandazione come Netflix! Anche l’apprendimento automatico è stato applicato in questi contesti, ma ha anche molte altre applicazioni (come la percezione visiva), quindi potremmo dire molto di più su entrambi gli argomenti se avessimo tutto il giorno…

Un altro termine che si può incontrare durante l’apprendimento dell’IA è “apprendimento profondo”. L’apprendimento profondo si riferisce a un tipo di modello di apprendimento automatico composto da molti strati di unità di elaborazione, note come “neuroni”.

L’apprendimento profondo è un sottoinsieme dell’apprendimento automatico. Si riferisce a un tipo di modello di apprendimento automatico composto da molti strati di unità di elaborazione, note come neuroni. Negli ultimi anni l’apprendimento profondo è stato utilizzato per sviluppare sistemi di intelligenza artificiale in grado di riconoscere il parlato e le immagini con elevata precisione.

L’IA è ancora agli albori e si sta evolvendo rapidamente.

Ultimamente avrete sentito parlare spesso di “intelligenza artificiale”, “apprendimento automatico” e “apprendimento profondo”. E questo perché è tutto molto eccitante!

L’intelligenza artificiale ha fatto molta strada negli ultimi decenni, ma è ancora agli inizi. Si sta rapidamente evolvendo in qualcosa che sarà una parte importante della nostra vita in futuro. Per questo motivo vale la pena di informarsi fin da ora: in questo modo potrete prepararvi a ciò che questa tecnologia porterà nel vostro mondo, comprendendo come funziona e come potrebbe influenzarvi personalmente o professionalmente negli anni a venire.

La nuova frontiera della redazione dei contenuti per il web: Copy.ai

Che cos’è Copy.ai? È un servizio che utilizza l’intelligenza artificiale per scrivere contenuti. Voi gli dite cosa volete e copy.ai vi darà qualcosa in cambio. Se avete bisogno di articoli o comunicati stampa originali su un argomento, possono farlo per voi e gli articoli sono garantiti per non essere mai plagiati o contenere informazioni errate (e se lo fanno, l’azienda pagherà le vostre spese legali!).

Copy.ai: il miglior software di intelligenza artificiale per la redazione di contenuti sul web
Copy.ai: il miglior software di intelligenza artificiale per la redazione di contenuti sul web

Può anche scrivere contenuti di forma breve, come titoli e riassunti di articoli più lunghi. Chiunque abbia cercato di trovare un modo interessante per riassumere un articolo sa che non c’è una soluzione facile; a volte anche gli scrittori professionisti hanno difficoltà a trovare qualcosa di sufficientemente buono! Con l’aiuto di Copy.ai, però, basteranno pochi minuti per avere un nuovo titolo fantastico pronto per la pubblicazione!

Copy.ai può anche essere utilizzato come parte della vostra strategia di marketing, producendo pubblicità native per i diversi prodotti o servizi offerti dalla vostra azienda: questi annunci avranno l’aspetto di contenuti prodotti da altre aziende, ma in realtà rimanderanno direttamente alla vostra (il che significa che le persone li vedranno più spesso della normale pubblicità). Prova gratuitamente copy.ai per scoprire di più sulle sue tantissime funzioni.

In definitiva, l’intelligenza artificiale è ancora un campo molto giovane. Siamo ancora all’inizio della comprensione di come le macchine possano pensare e ragionare come gli esseri umani. L’obiettivo della ricerca sull’intelligenza artificiale è creare una tecnologia in grado di funzionare in modo indipendente, senza bisogno del controllo o dell’intervento umano. Con il passare del tempo assisteremo senza dubbio a molti altri progressi in questo settore.