100€ 130% _30€
160€ 515€ 305€

Juventus-Espanyol, quando Del Piero fu espulso per reazione…

Bottadiculo

Espulsione Alessandro Del Piero

Probabilmente ai più giovani tifosi della Juventus il nome “Espanyol” non dirà praticamente nulla. I più calciofili, appassionati anche di calcio spagnolo, la conosceranno di certo come formazione della Liga e seconda squadra di Barcellona, da sempre all’ombra dei ben più quotati azulgrana.

Ma senza dubbio agli juventini con qualche anno in più sulle spalle basta sentire nominare l’Espanyol per veder riaffiorare i fantasmi di una brutta serata.

E’ il 22 agosto 1998, e la Juve sta disputando (come stasera) una delle ultime amichevoli prima dell’inizio del campionato. La stagione precedente, per i bianconeri, si era chiusa in agrodolce: alla vittoria del tricolore (con mille polemiche per il rigore negato a Ronaldo in Juventus-Inter) aveva fatto seguito la disfatta in Champions League, persa 1-0 in finale contro il Real Madrid (rete decisiva di Mijatovic, in fuorigioco).

Il precampionato non era andato affatto bene per i neo Campioni d’Italia allenati da Marcello Lippi: solo 2 punti nel Trofeo Moretti (vittoria agli shootout contro l’Inter, sconfitta per 4-3 contro l’Udinese) e un capitombolo contro il Newcastle, al St James’Park (1-2). Gli allarmi di una stagione difficile per la Juventus erano già suonati.

Juventus – Espanyol si gioca su campo neutro, esattamente come stasera: allora la sede scelta fu San Benedetto del Tronto, allo storico Riviera delle Palme. La Juve appare subito nervosa, complice anche l’atteggiamento molto violento e ai limiti del regolamento tenuto dai giocatori spagnoli. Una gara molto tesa, piena di risse e comportamenti sopra le righe da parte dei 22 in campo.

La Juve prova a spingere per scrollarsi di dosso le incertezze accumulate nelle uscite precedenti, ma non riesce a creare particolari pericoli dalle parti del portiere Toni. L’Espanyol si difende con ordine e in contropiede spaventa la retroguardia bianconera, ancora in evidente ritardo di condizione.

Tra i più indisposti per l’atteggiamento dell’Espanyol c’è Edgar Davids, che litiga praticamente con tutti. Il direttore di gara, Tombolini di Ancona, sembra anche lui ancora “in vacanza” e fatica enormemente a gestire il match. Si arriva cosi al 35′ del primo tempo. Prima una zuffa pazzesca dopo un fallo di Benitez su Davids, poi il numero 10 dei bianconeri, Alex Del Piero, si innervosisce forse per la prima (ed unica) volta in tutta la sua carriera: fallaccio di Villa su Pinturicchio, che reagisce scaricando un bel calcione da dietro allo spagnolo. Tombolini lo caccia fuori. Il capitano espulso: anche se è solo una partita amichevole, lo stadio resta incredulo, attonito.

Poco dopo l’arbitro espellerà anche Benitez, ristabilendo la parità numerica. Ma la Juve, sconvolta dall’espulsione di Alex, non entrerà mai in partita e si farà infilare al 28′ della ripresa da Posse. Finisce come peggio non poteva: Del Piero espulso per reazione e sconfitta contro una formazione modesta.

L’amichevole con l’Espanyol fu praticamente l’anticamera di quanto accadde nel corso della stagione. Del Piero si infortunò pesantemente al legamento crociato durante Udinese – Juventus. Il punteggio era 1-2 in favore dei torinesi. L’Udinese pareggiò nel finale, la Juve non si riprese più e concluse il campionato al settimo posto.

Dopo 18 anni di nuovo un amichevole tra Juventus e Espanyol: i tifosi bianconeri possono scatenarsi nei legittimi scongiuri.

Send this to a friend