Contatti - Pubblicità - Collabora con noi - Privacy e Cookie Policy - Disattiva Notifiche Push

⚽️ SCARICA GRATIS L'APP DEI PROFESSIONISTI DEL FANTACALCIO
Oddschecker

Mondiali 2018: come andrà la Serbia?

Pronostici Calcio di Oggi
GoldBet

Il Mondiale di calcio prosegue il suo rush finale verso l’avvio della competizione, fissato per il 14 giugno, quando la squadra di casa, la Russia, incontrerà l’Arabia Saudita per l’atto inaugurale della manifestazione.

L’avvicinarsi dell’inizio aumenta naturalmente l’apprensione dei tifosi di ogni parte del mondo, almeno di quelli che hanno visto la loro squadra qualificarsi per la fase finale. Non quelli italiani, purtroppo, che dovranno accontentarsi di guardare le gare dalla propria poltrona, fantasticando su una rivincita tra 4 anni.

Se l’Italia è la grande assente della kermesse iridata, va però sottolineato un gradito ritorno, quello della Serbia, che dopo l’edizione del 2010, in cui era uscita al primo turno, aveva mancato l’appuntamento del 2014. Un ritorno ancora più gradito per il fatto che in pratica proprio la Serbia è considerata dalla FIFA l’unica legittima erede della ex Jugoslavia.

Una storia luminosa alle spalle

Quando si parla della Jugoslavia, si tocca un nervo scoperto per i tifosi più anziani, quelli che hanno visto spesso all’opera una squadra che ha avuto momenti di vero splendore nel secondo dopoguerra. Come nel 1962, quando riuscì ad arrivare alle semifinali  del Mondiale cileno, per poi essere eliminata dalla Cecoslovacchia, oppure nel 1968, battuta agli Europei solo nella finale dell’Olimpico da un’Italia tornata finalmente a ruggire dopo la crisi seguita alla tragedia di Superga.

Dopo la terribile guerra dei Balcani, con la dissoluzione della Jugoslavia, la Serbia è quindi apparsa sul proscenio internazionale nel 2006, stavolta senza l’apporto delle altre scuole che avevano preso un’altra strada. Se nel 2010 aveva conseguito l’accesso alla fase finale, nel 2014 ha invece terminato al terzo posto in un girone di qualificazione estremamente complicato con Belgio e Croazia. Stavolta, invece, inserita nel gruppo D, insieme a Galles, Austria, Irlanda, Moldavia e Georgia, è riuscita a strappare il pass per la Russia, ove se la vedrà con Brasile, Svizzera e Costa Rica. Un girone quindi che vede la Selecao nettamente favorita, lasciando però margine ad una eventuale qualificazione serba.

Giovani promesse e vecchi leoni

Il calcio serbo si trova in un momento abbastanza particolare, in quanto al progressivo invecchiamento di alcuni vecchi leoni, come Branislav Ivanovic (Zenit San Pietroburgo) e Aleksandar Kolarov (Roma), non ha corrisposto un ricco ricambio generazionale. Ora qualcosa si comincia a muovere, come dimostra l’avvento del laziale Sergej Milinkovic-Savic, cui si potrebbe affiancare la prossima esplosione di Marko Grujic, promessa in forza al Liverpool che però negli ultimi mesi sembra entrato in una notevole spirale di difficoltà. Il reparto più forte della squadra sembra proprio il centrocampo, ove va registrata anche la presenza di Nemanja Matic, possente centrale del Manchester United. L’attacco vive invece sulla forma di Aleksandar Mitrovic, centravanti del Newcastle che però ha incontrato notevoli difficoltà ad affermarsi in Inghilterra dopo i fasti dell’Anderlecht. In nazionale ha però fatto spesso la differenza e la tifoseria serba spera che confermi questa sua attitudine anche nel corso della kermesse iridata.

Le quote di GoldBet sulla Serbia

Dove può arrivare la Serbia? E’ una domanda che si pongono in molti, stuzzicati dal ritorno sul proscenio mondiale di un calcio storicamente di ottimo livello. Come si legge sul sito Scommesse24.net, sembra molto azzardato pensare che Kolarov e compagni possano strappare la leadership del girone eliminatorio al Brasile. Più probabile invece che riescano a spuntarla per il secondo posto su Svizzera e Costa Rica, che sembrano ampiamente alla portata della Serbia. Ove arrivasse la qualificazione al secondo turno, il cammino inizierebbe a farsi molto impervio, in quanto si staglierebbe all’orizzonte il profilo ingombrante della Germania.

GoldBet, naturalmente, tiene in conto non solo la forza effettiva del team balcanico, ma anche il calendario e quota a 9,00 la vittoria nel girone eliminatorio, un valore forse addirittura inferiore all’azzardo che ne conseguirebbe. Sembra invece molto più plausibile l’accoppiata di qualificate nel gruppo formato da Serbia e Brasile, data a 2,50. Molto appetibile anche il 3,75 che premierebbe il conseguimento di 4 punti da parte degli uomini affidati alle cure di Mladen Krastajic, un quota che sembra effettivamente alla loro portata.

Per quanto concerne i singoli, va subito notato il 51,00 che quota l’affermazione di Milenkovic nella speciale graduatoria riservata ai giovani. Una quota molto alta, forse anche troppo, considerato come il giovane centrale difensivo della Fiorentina dovrebbe iniziare la sua avventura dalla panchina. Mentre si inerpica addirittura a 101,00 la quota di Savic-Milinkovic, il centrocampista della Lazio che pure in questi giorni continua ad essere molto chiacchierato, in relazione all’interessamento di Real Madrid e Juventus. Anche nel suo caso la puntata nella graduatoria riservata al miglior giocatore del Mondiale sembra essere un vero azzardo, considerato come la Serbia potrebbe limitare la sua avventura iridata ad appena 4 gare.

Naturalmente il famoso bookmaker offre un gran numero di giocate in Antepost, non solo sulla Serbia e un bonus di benvenuto di 50€ + 5€ al fine di invogliare i nuovi clienti. Una proposta da valutare con estrema attenzione, per chi sia alla ricerca della piattaforma giusta in vista della kermesse russa.

Se vuoi provare un nuovo bookmaker, te ne consigliamo uno che è arrivato da poco in Italia, ma che si sta già imponendo tra i migliori in assoluto. È Sky Bet, il sito di scommesse della nota piattaforma televisiva che sta entrando prepotentemente nel cuore degli scommettitori grazie ad una grafica molto intuitiva, un palinsesto ricco e delle quote più alte della media. In più, Sky Bet offre ai nuovi clienti un bonus di benvenuto di 225€. Provare per credere.
Ti è piaciuto l’articolo?
[Voti: 6    Media Voto: 4.2/5]
Correzioni, suggerimenti o commenti? Contattaci

Send this to a friend