300% 305€ 105€
160€ 500€ 505€ + 10%

Pronostici Giro d’Italia 5 Maggio 2018: 2ª Tappa, Haifa-Tel Aviv

Bottadiculo

Dopo la cronometro per le strade di Gerusalemme, l’edizione 101 del Giro d’Italia propone agli appassionati la prima delle tappe in linea, quella che congiunge Haifa a Tel Aviv.

Una tappa che si presenta come la prima ghiotta opportunità per i velocisti, che nel resto della corsa rosa non avranno molto occasioni analoghe.

Bonus 160€
GoldBet

Bonus di benvenuto del 25% fino a 50€ sul primo deposito + 5€ a settimana per 21 settimane.

VERIFICA

Il percorso

La carovana si avvierà da Israel Bar Yehuda ad Haifa, e si trasferirà a Tel Aviv, per un totale di 167 km. L’arrivo è previsto a Pyaf Yehezkel Koifman, al termine di un percorso quasi completamente pianeggiante. E’ infatti previsto un solo Gran premio della montagna al km 91, in corrispondenza di Zikron Ya’aqov, ove i corridori saranno chiamati a salire a 162 metri d’altezza, con una pendenza intorno al 10%. Tornati in pianura dovranno quindi affrontare un lungo tratto autostradale, per poi apprestarsi al rush finale, che vedrà la carovana impegnata negli ampi viali cittadini intervallati da alcune curve ad angolo retto, che potrebbero spezzare il gruppo. Altre insidie da fronteggiare per i corridori saranno quelle rappresentate da dossi, rotatorie e spartitraffico, prima di essere introdotti al rettilineo finale, lungo 600 metri e largo 8, che potrebbe concludersi con una spettacolare volata.

I favoriti

Naturalmente i favoriti della seconda tappa sono i velocisti. A partire da Elia Viviani, che sembra entrato in una nuova dimensione dopo la vittoria olimpica nell’Omnium. Dopo le tante affermazioni dello scorso anno e di questo inizio di stagione, lo sprinter della Quick-Step Floors ambisce non solo alle vittorie parziali, ma anche a quella nella classifica della maglia ciclamino.

A fronteggiarlo dovrebbero essere in particolare Sam Bennet (Bora-hansgrohe), Jakub Mareckzo (Wilier Triestina – Selle Italia) e Sacha Modolo (EF Education First-Drapac p/b Cannondale), gli unici che sembrano veramente in grado di resistere al formidabile treno della Quick-Step Floors. I primi due non hanno ancora avuto il piacere di trionfare al Giro d’Italia, mentre Modolo lo ha fatto per due volte nell’edizione del 2015.

Tra le possibili sorprese, ricordiamo Danny van Poppel (LottoNL-Jumbo) e Jean-Pierre Drucker (BMC), che almeno sulla carta non sembrano però in grado di resistere ai velocisti già citati, a meno di eventi imprevisti, come quelli che potrebbero essere provocati da improvvise cadute.
Naturalmente i piani degli sprinter potrebbero essere rovinati dall’azione di qualche manipolo di coraggiosi, anche se il percorso non sembra fatto per eventuali colpi di mano. Non resta quindi che attendere la tappa.

Il pronostico della 2ª tappa

Il favorito della prima tappa in linea non può che essere Elia Viviani, come conferma SNAI, che quota la sua affermazione a 2,00 davanti a Bennet e Modolo, quotati rispettivamente a 5,00 e 8,00. Da notare il 50,00 cui viene dato Drucker, che sembra quasi un’istigazione.

SNAI, oltre a delle ottime quote, offre ai nuovi clienti un bonus di benvenuto di 555€.

Le quote per la vittoria finale

Per quanto riguarda la vittoria finale, dopo la vittoria nella crono inaugurale Tom Dumoulin si attesta a 2,50, un punto in meno rispetto a Chris Froome (3,50), mentre sono più staccati Lopez e Pinot a 6,50 e il nostro Fabio Aru a 8,00. Naturalmente in queste prime tappe si tratta di quote destinate a restare ferme o quasi, almeno sino alle prime asperità siciliane, che potrebbero dare una prima scremata al lotto dei candidati alla maglia rosa 2018.

Leggi anche
Stanco di perdere?
Crea le tue Schedine utilizzando la prima statistica al mondo sui risultati legati alle QUOTE. Inizia a piazzare la tua giocata seguendo il metodo del banco ed aumenta la tua possibilità di vincere! PROVA GRATIS
Send this to a friend