888sport 100€ Sisal Matchpoint 315€ SNAI 305€
💌 Vuoi ricevere i nostri PRONOSTICI GRATIS via email?
GoldBet 100€ Betfair 210€ Eurobet 215€

Pronostici Mondiali 2018: chi vincerà il Gruppo E?

Neymar, Brasile

Il Mondiale di calcio è finalmente arrivato al suo primo atto, con Russia e Arabia Saudita pronte a contendersi i primi tre punti della fase finale.

🔥 Il modo migliore per rimanere aggiornati sui prossimi pronostici è SEGUIRCI SU TELEGRAM →

In attesa dell’avvio, gli sguardi degli sportivi di tutto il mondo sono appuntati su quello che trapela dai campi di allenamento, per cercare di capire come potrà svilupparsi la manifestazione. Una analisi che non può non partire dai gironi eliminatori che hanno il compito di qualificare le squadre per la successiva fase, ad eliminazione diretta.

Gruppo E

Oggi andiamo ad osservare da vicino il girone E, che si presenta estremamente interessante. Oltre al Brasile, una delle più accreditate per la vittoria finale, questo raggruppamento vede la presenza di squadre come Serbia e Svizzera, che ambiscono al ruolo di sorpresa della rassegna.

Bonus 100€
888sport

Bonus di benvenuto del 100% sulla prima ricarica fino a 100€.

Chiude il Costa Rica, che però non può essere sottovalutato alla luce di quanto fatto nel Mondiale precedente, quando la squadra sudamericana eliminò Italia e Inghilterra.

Brasile

Il tecnico Tite, l’uomo della svolta dopo un inizio di qualificazioni incerto, ha diramato con largo anticipo il proprio elenco, nel quale spicca la presenza di Alisson, il portiere della Roma di cui continua a parlarsi molto in ottica mercato.

Oltre a lui, la Selecao può contare su una squadra estremamente equilibrata, in grado di presentare non solo un undici di partenza molto forte, ma anche una lunga serie di alternative.
In difesa sarà Thiago Silva (PSG) a dirigere le operazioni, con Marcelo (Real Madrid) pronto a dare il solito contributo sulla fascia di pertinenza.
Il centrocampo conterà sulla solidità di Fernandinho (Manchester City) e Paulinho (Barcellona), mentre in attacco sono da valutare le condizioni di Neymar (PSG), che ha dovuto saltare la parte cruciale della stagione per operarsi al piede destro.

Considerata la storia del Brasile, l’obiettivo è naturalmente la finale, anche per riscattare la terribile delusione del mondiale casalingo di 4 anni fa. Molto dipenderà proprio dalle condizioni di Neymar, sul quale continuano a permanere forti perplessità sulle effettive condizioni del piede operato.

Serbia

Il tecnico serbo Krstajic ha invece dato vita ad un vero e proprio lavoro di cesello, per arrivare alla scelta degli uomini arrivati in Russia. I punti di forza del team balcanico sono il laterale Aleksandar Kolarov (Roma), e i centrocampisti Sergej Milinković-Savić (Lazio) e Nemanja Matic (Manchester United). Altri atleti noti al grande pubblico degli appassionati sono poi il difensore Branislav Ivanović (Zenit San Pietroburgo), un passato di rilievo nel Chelsea, e Dušan Tadić, ala del Southampton.

Bonus 215€
Eurobet

15€ SUBITO sul primo deposito. +bonus del 50% dell’importo delle scommesse effettuate nei primi 7 giorni fino a 200€.

La Serbia torna alla fase finale dei Mondiali dopo un periodo di prolungato offuscamento e non nasconde le sue intenzioni di lasciare il segno sulla competizione, tornando ai livelli toccati dalla Yugoslavia prima della sua dissoluzione.

Anche per la squadra balcanica l’obiettivo primario è quello di superare il girone eliminatorio. Molto dipenderà proprio dal centrocampo, in quanto l’attacco sembra parzialmente inadeguato al livello della competizione.

Svizzera

La Svizzera è un’altra squadra che ormai da anni sembra sulla rampa di lancio, senza però mai riuscire a spiccare effettivamente il volo. Vladimir Petkovic può contare su una squadra che sembra ben assortita, senza però che siano presenti giocatori in grado di colpire la fantasia dei tifosi.

Nella rosa elvetica, i nomi più conosciuti sono quelli del portiere Sommer (Borussia Mönchengladbach), del laterale Lichtsteiner (Juventus), del centrale di centrocampo Xhaka (Arsenal) e del laterale d’attacco Shaqiri (Stoke City). Sono presenti anche altri “italiani”, ovvero il laterale difensivo del Milan Rodriguez, l’udinese Widmer, il centrocampista del Bologna Dzemaili e quello dell’Udinese Behrami.

Il resto del team vede la presenza di atleti già conosciuti a livello continentale, che sono quindi dotati di esperienza per reggere a questi livelli. L’obiettivo è naturalmente quello di superare la Serbia e il Costa Rica per la seconda piazza.

Costa Rica

Anche Oscar Ramirez, il selezionatore unico del Costa Rica, ha consegnato per tempo la sua lista, in modo da dare avvio con largo anticipo all’operazione che nelle sue intenzioni dovrebbe portare la squadra a contendere a Svizzera e Serbia la seconda piazza del girone. Stavolta, però, non potrà contare sull’effetto sorpresa di quattro anni fa.

La stella della squadra è naturalmente Keylor Navas, il portiere del Real Madrid, fresco di terza vittoria consecutiva in Champions League. Oltre a lui sono però molti coloro che militano nel vecchio continente, come i difensori Cristian Gamboa (Celtic), Ian Smith (IFK Norrköping), Bryan Oviedo (Sunderland), Óscar Duarte (Espanyol), Giancarlo González (Bologna), i centrocampisti Yeltsin Tejeda (Lausanne Sport), Celso Borges (Deportivo La Coruña), Bryan Ruiz (Sporting Lisbona), e l’attaccante Joel Campbell (Real Betis).

Un organico forse privo di fuoriclasse, ma nel quale sono molti gli atleti di buona caratura, che del resto hanno già dimostrato ampiamente il proprio valore e che puntano a stupire di nuovo il mondo calcistico.

Chi vincerà il girone?

Per quanto riguarda la vincente del gruppo, non sembrano poter esserci dubbi sul Brasile, considerate le ambizioni della vigilia. Alle sue spalle la Serbia potrebbe avere la meglio su Svizzera e Costa Rica, anche i valori in questo caso non sembrano distanti.

Le quote del Girone E

GoldBet sembra differire in parte dal nostro giudizio. Se il Brasile è quotato a 1,28 per il primo posto del girone, alle sue spalle piazza la Svizzera a 7,00, la Serbia (9,00) e quindi il Costarica (19,00).

Gli altri Gruppi
Laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza di Roma, ho diretto il gruppo di lavoro che ha dato vita al cd-rom ufficiale della SS Lazio "Storia di un amore" e alla Storia fotografica della Magica Roma, accluso alla rivista il Rosso e il Giallo.Seguimi su Enciclopediadelcalcio.it.
Send this to a friend