_10€ _10€ 50€ + 20% su ogni deposito
100€ 100€ 305€

Pronostico Milan-Juventus: Finale di Coppa Italia del 21 Maggio 2016

Bottadiculo

Se stai cercando un pronostico vincente per la finale di Coppa Italia tra Milan e Juventus sei nel posto giusto. Bottadiculo ti propone l’analisi della partita con precedenti, quote, statistiche, probabili formazioni e approfondimenti utili per giocare al meglio vincere con le scommesse sul match decisivo della Tim Cup 2015/2016.

Bonus 100€
GoldBet

Bonus di benvenuto del 50% fino a 100€ sul primo deposito.

VERIFICA

Milan-Juve: i precedenti

Il 21 maggio 2016 si disputa la finalissima di Coppa Italia tra Milan e Juventus, teatro di questa sfida ovviamente lo Stadio Olimpico di Roma, dove entrambe le squadre hanno vissuto nel passato pagine importanti della loro gloriosa storia. Il 22 maggio del 1996 i bianconeri guidati da Marcello Lippi alzarono al cielo la prestigiosa coppa dalle grandi orecchie, autentico ossessione del club di Torino, mentre i rossoneri guidati guarda caso da Massimiliano Allegri in data 8 Maggio 2011 festeggiarono il loro ultimo scudetto pareggiando 0-0 contro la Roma.

Se invece andiamo a vedere le finali tra Milan e Juventus, sono due le sfide che rimangono impresse nella mente, la prima datata 25 Aprile 1990 quando la squadra allenata da Dino Zoff disputò la gara di ritorno nel periodo in cui per assegnare la coppa si giocava in casa delle due contendenti. Match deciso da un gol di un gregario di lusso Roberto Galia proveniente da quel Verona delle meraviglie che riuscì addirittura a vincere il campionato. Ma la partita delle partite rimane senza dubbio quella del 28 maggio 2003, teatro del match lo stadio “Old Trafford” di Manchester dove si assegna una sofferta Champions League ai calci di rigore, con il famoso tiro di “Sheva” che gonfia la rete e la successiva scena di Carlo Ancelotti che festeggia il suo primo titolo internazionale da allenatore.

Bonus 10€
Sky Bet

Bonus di benvenuto del 100% fino a 10€ sulla prima scommessa.

VERIFICA

► Pronostico Real Madrid-Atlético Madrid: Finale di Champions League

Finale di Coppa Italia: l’analisi della partita

Ma veniamo ai giorni nostri, due squadre dal cammino antitetico, da una parte la formazione di Allegri reduce dal quinto scudetto consecutivo, dall’altra quella del neo tecnico Brocchi che cerca di chiudere dignitosamente una tormentata stagione partita con una campagna acquisti importante e proseguita con un andamento altalenante, che ha portato all’esonero di Sinisa Mihajlovic inviso al Presidente Berlusconi per ragioni tattiche e personali allo stesso tempo.

La Juve arriva a questa finale con qualche assenza illustre, in particolare parliamo di Bonucci fermato dal giudice sportivo dopo la semifinale tormentata di San Siro contro l’Inter, nella quale ha rimediato il cartellino giallo dal quale è nata la squalifica, ma soprattutto peseranno due defezioni nel reparto nevralgico del campo, ovvero Marchisio e Khedira. Per il primo si tratta della rottura del crociato che lo terrà lontano dal campo di gioco almeno fino a ottobre (salterà anche gli Europei), per il secondo invece l’ennesimo stop di una stagione costellata di continui infortuni figli di un fisico da sempre soggetto a frequenti stop.

Bonus 100€
888sport

Bonus di benvenuto del 100% sulla prima ricarica fino a 100€.

VERIFICA

Il Milan sostanzialmente non ha grossi problemi di infortuni, ma rimane in piedi il problema legato all’assetto tattico di Brocchi, che per assecondare il suo presidente, schiera i rossoneri con il fantasista dietro le punte, con la conseguenza di parecchie sofferenze nella fase di non possesso ed in particolare nelle ripartenze veloci degli avversari. La difesa non attraversa un momento particolarmente brillante e nonostante un Donnarumma complessivamente da applausi, si registra poco affiatamento nella coppia dei centrali e una tendenza degli esterni a salire troppo, lasciando i compagni di reparto in balia delle punte avversarie. In attacco invece si può dire che va in scena una recita di solisti, spesso vittima del proprio egoismo, che non facilita l’intesa necessaria per essere definito reparto nel vero senso della parola.

Milan-Juventus: il pronostico

I pronosticatori danno per favorita la Juventus, ma personalmente ho qualche perplessità. La prima dovuta alla migliore gestione della partita secca da parte dei rossoneri, da sempre squadra difficile da superare in novanta minuti da dentro o fuori, tipologia di match che invece i campiono d’Italia soffrono da sempre nella loro storia. La seconda dovuta al centrocampo di Allegri senza due metronomi, che per le loro caratteristiche sono impossibili da sostituire e che senza di loro ha visto soffrire parecchio i bianconeri. La terza per la legge dei grandi numeri, tutte queste vittorie negli ultimi cinque anni troveranno anche uno stop prima o poi e dopo una stagione così logorante non sarà semplice proseguire nelle vittorie. Infine la quarta per l’assenza di Bonucci in un reparto che senza di lui perde molto e potrebbe andare in sofferenza contro Bacca e Balotelli. Il mio punto di vista è che una quota di 4,55 su William Hill – che offre ai nuovi clienti un bonus di 100€ – per la vittoria dei rossoneri sia esagerata e chi vuole può rischiarla, anche se attualmente vedendo il gioco del Milan sembra un azzardo, si tratta pur sempre di una finale, e la Juve ne ha perse parecchie negli anni precedenti. Per i più cauti consiglio invece l’esito Gol.

Bonus William Hill

Le probabili formazioni

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, De Sciglio; Bertolacci, Montolivo, Kucka; Honda, Bacca, Bonaventura. All.: Brocchi

Juventus (3-5-2): Neto: Rugani, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Hernanes, Asamoah, Pogba, Evra; Mandzukic, Dybala. All.: Allegri

50€ GRATIS + 20% su ogni deposito
Pepegol

È appena arrivato in Italia l'unico bookmaker che ti premia ad ogni ricarica!

VERIFICA
Stanco di perdere?
Crea le tue schedine usando le statistiche legate alle quote ed aumenta le tue possibilità di vincere! PROVA SBOSTATS GRATIS
Send this to a friend